Una breve nota ai partiti della coalizione

L’alleanza non si trova oggi nella condizione di dover scegliere un candidato presidente a causa della sua indisponibilità per limiti di mandato o per scelta personale, come avvenuto alla fine della scorsa legislatura.

Siamo oggi in un contesto completamente diverso: oggi un’alleanza esiste e questa alleanza esprime una maggioranza consiliare, una giunta e un presidente che stanno governando.

Esiste anche l’operato di questa maggioranza che ha consentito al Trentino di uscire dalla crisi, di rilanciare l’economia come dicono tutti gli indicatori e di conservare attenzione alla dimensione sociale e all’apertura europea della nostra autonomia.

Non mi pare che nessuno voglia sconfessare tutto questo.

Oltretutto lo abbiamo fatto con quasi un miliardo di euro in meno rispetto alla disponibilità di bilancio che la giunta aveva nel 2009 e con 500 milioni in meno rispetto alla fine del 2013.

Le forze politiche hanno tutte riconfermato questa alleanza e hanno tutte detto che vogliono che questa alleanza governi fino alle prossime elezioni provinciali e si riproponga anche in tali elezioni.

Trovo giusto che l’alleanza si dia un metodo per condividere il modo con cui allargare il consenso e parlare con esperienze politiche che non fanno oggi parte dell’alleanza stessa.

I segretari dei partiti faranno una sintesi e me ne comunicheranno l’esito.

Per quanto riguarda me dico solo che non si tratta di difendere una posizione personale ma di garantire le condizioni perché si possa efficacemente e coerentemente migliorare il lavoro comune fatto per il bene del Trentino e fatto con il consenso di tutta la maggioranza.

Ugo Rossi