Elezioni 2018


presidente

Posts Taggati ‘trasporti viabilità e mobilità’

A22: incontro positivo a Roma fra il Ministro ed i governatori di Trentino, Alto Adige, Veneto e Friuli

Comunicato 2287 del 27/09/2018

Positivo incontro stamane a Roma tra il Ministro delle Infrastrutture e Trasporti e i governatori di Trentino, Alto Adige, Veneto e Friuli, nel quale si è discusso della concessione dell’Autostrada del Brennero e si è trovato l’assenso su alcuni aspetti dell’accordo interistituzionale indicati dalla Commissione europea nel corso dell’ultimo incontro a Bruxelles, nel quale era stata manifestata una condivisione di massima. È quindi stata ribadita la volontà politica di sottoscrivere tale accordo entro il 30 novembre 2018, rispettando in tal modo la data prevista dal decreto Milleproroghe. “Si è trattato di un passaggio fondamentale – ha affermato il governatore del Trentino al termine – per finalizzare l’accordo stesso e poter quindi garantire l’ottenimento della concessione a favore di una società pubblica del territorio, presupposto fondamentale per assicurare anche in futuro una gestione sicura ed efficiente dell’arteria autostradale, per favorire l’adozione di politiche di mobilità sostenibile, nonché per garantire importanti investimenti a favore delle comunità locali e del territorio”.

Link al Comunicato PAT

Inaugurata la nuova circonvallazione di Pieve di Bono

Comunicato 2266 del 24/09/2018

Gli oltre 6000 veicoli che quotidianamente attraversano le frazioni di Pieve di Bono, sulla statale del Caffaro, potranno da oggi bypassare il centro abitato usufruendo della nuova circonvallazione, che consentirà di migliorare notevolmente la vivibilità della zona. Il nuovo percorso, inaugurato stamani, parte dall’abitato di Cologna, con una rotatoria di raccordo alla viabilità locale, dalla quale si accede alla galleria “Castel Romano” lunga circa un chilometro che porta poi ad una seconda rotatoria e ad un ponte ad arco, “Viadotto Adanà”, ed infine ad un’altra rotatoria che si ricollega alla statale del Caffaro. Lo sviluppo totale del tracciato è di circa 3875 metri. “Grazie all’Autonomia – ha detto il presidente della Provincia autonoma di Trento presente all’inaugurazione – i cittadini possono decidere direttamente come utilizzare le risorse pubbliche a nostra disposizione. Quest’opera è un esercizio positivo di autogoverno, anche perché le imprese che vi hanno lavorato lo hanno fatto in accordo con il territorio, al fine di creare meno disagio possibile e di finire il tutto più velocemente”. I lavori di realizzazione della circonvallazione sulla statale 237 del Caffaro nel Comune di Pieve di Bono, dell’importo complessivo di circa 36.255.000 euro, erano iniziati il 22 agosto 2016.

Link al Comunicato PAT

Trento: interramento della ferrovia e circonvallazione tecnicamente compatibili

Comunicato 2156 del 11/09/2018

Presentato una studio di fattibilità

La nuova circonvallazione merci di Trento, il Nordus, cioè il raddoppio delle linee della Trento-Malè e l’interramento della linea ferroviaria nel centro del capoluogo sono tra loro compatibili. E’ quanto emerge da uno studio di fattibilità presentato oggi dal Commissario di Governo per il corridoio del Brennero Ezio Facchin. Lo studio di fattibilità tecnica, frutto di un lavoro congiunto fra RFI, Provincia e Comune, evidenza che l’obiettivo è perseguibile e che i cantieri riguardanti la città potrebbero essere più contenuti rispetto a quanto previsto dal progetto originario. “Qui abbiamo una visione strategica relativa al futuro del Trentino – ha detto il presidente della Provincia intervenuto alla presentazione insieme all’assessore alle infrastrutture – che trova concretezza, grazie al lavoro svolto da RFI, Provincia e Comune, dimostrando di avere le carte in regola per poter essere realizzata. Una visione che riesce a conciliare esigenze diverse e tutte estremamente importanti. In primo luogo le esigenze dell’Europa, che crede ed ha investito molto nelle potenzialità dello sviluppo del corridoio del Brennero, poi le esigenze della mobilità provinciale che non può prescindere da questo corridoio e non da ultime le esigenze della città Capoluogo, interessata a liberare delle aree che saranno poi valorizzate a vantaggio della qualità della vita dei cittadini, ma anche dell’economia. Con questo studio – ha concluso – viene consegnata alla comunità trentina una concreta ipotesi di lavoro, un timbro di fattibilità fondamentale per tutti noi e per i cittadini”.

Link al Comunicato PAT

La scomparsa di Willeit, il cordoglio del presidente Rossi e della Giunta

Comunicato 1894 del 03/08/2018

“A nome mio personale e di tutta la Giunta provinciale, desidero esprimere un profondo cordoglio per l’improvvisa scomparsa di Ferdinand Willeit, un uomo che, sia nelle apprezzate vesti di manager che durante la sua esperienza politica, ha dato un contributo importante allo sviluppo della nostra comunità”: il presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi ha commentato così la notizia, riportata dalla stampa, del decesso, all’età di 79 anni dell’ex presidente dell’Autostrada del Brennero, Ferdinand Willeit, avvenuta, secondo quanto si è appreso, ieri all’ospedale di Verona. “Di Willeit – ha aggiunto – si apprezzavano la competenza e lo spirito di leale collaborazione con le istituzioni. Lo ricorderemo come un uomo capace e profondamente attaccato alla sua terra”.

Link al Comunicato PAT