Posts Taggati ‘sport’

“Siamo un unico territorio che si chiama Euregio”

Comunicato 761 del 16/04/2018

Così il presidente Rossi alla prima tappa del Tour of the Alps, ad Arco

“Il Tour of the Alps” è un’ulteriore tappa della capacità di lavoro comune dei nostri tre territori, che riescono a mettere a frutto tante opportunità, oltre a rappresentare un bel messaggio per i nostri giovani, quello dello sport che attraversa e unisce le frontiere. Trentino, Alto Adige, Tirolo: siamo tutti un unico territorio che si chiama Euregio”. Così il presidente della Provincia autonoma di Trento, Ugo Rossi, ha dato il via oggi in tarda mattinata alla prima tappa del Tour of the Alps che in 134,6 km porta le 20 squadre in gara da Arco a Folgaria. Il presidente Rossi, che ha portato il saluto anche degli altri due presidenti di Tirolo e Alto Adige, Günther Platter e Arno Kompatscher, ha quindi ricordato il carattere internazionale di questa corsa e le dirette televisive che offriranno visibilità “a tre territori straordinari come i nostri”, chiudendo con un ringraziamento alla Federazione ciclistica italiana e al Comitato organizzatore rappresentati, tra gli altri, dal presidente Renato Di Rocco e dal presidente del GS Alto Garda Giacomo Santini. Oggi gli atleti affronteranno i primi due gran premi della montagna, Andalo dopo 50 km, e poi i 19 km tutti in salita verso Serrada: dalla cima, mancheranno solo 6 km, prevalentemente in discesa, al traguardo. Quindi un’ultima difficoltà: lo strappo finale di 800 metri prima del traguardo. Domani poi l’impegnativa salita all’Alpe di Pampeago, ultima tappa trentina prima di lasciare il passo all’Alto Adige; il tour si concluderà venerdì ad Innsbruck.

Link al Comunicato PAT

Sarà finanziata la realizzazione del trampolino di Pellizzano

Comunicato 662 del 08/04/2018

Ieri a Ossana il presidente ha incontrato gli atleti del G.S. Monte Giner

Il trampolino per il salto con gli sci a Pellizzano si farà. Lo ha confermato ieri sera a Ossana lo stesso presidente Ugo Rossi intervenendo all’appuntamento organizzato dalle amministrazioni locali e dal G.S. Monte Giner per celebrare alcuni dei suoi atleti più rappresentativi. “Abbiamo deciso – ha detto il governatore – di stanziare due milioni e 400 mila euro a questo scopo. Lo sport è fatto di impegno, sacrifici e talento ma anche di organizzazione e di strutture adeguate”. “Nei nostri paesi – ha detto il presidente del sodalizio sportivo Massimino Bezzi – si fa molto per i ragazzi attraverso l’attività sportiva e motoria. Oggi premiamo alcuni degli atleti di punta ma penso a tutti i ragazzi che riescono a coniugare con profitto lo sport con l’impegno scolastico”. Il saltatore Davide Bresadola, tre Olimpiadi in carriera e decine di gare ai massimi livelli, ha ricordato con orgoglio il suo legame con la Val di Sole. “Ai giovani – ha detto – consiglio di crederci fino in fondo perché la passione per lo sport può portarli lontano”. Con lui sono stati premiati, in una sala consiliare veramente affollata a dimostrazione del forte legame della comunità con il Gruppo Sportivo Monte Giner e con una disciplina di nicchia come il salto con gli sci, Giulio Bezzi, Giovanni Bresadola, Domenico Mariotti e Gabriele Zambelli. “Il nuovo impianto – ha aggiunto il presidente Rossi – rappresenta una sfida, un impegno ma anche un’opportunità per tutta la valle. Dobbiamo pensare inoltre a tutti i ragazzi che sono passati dal Gruppo Sportivo Monte Giner e oggi, nella vita e nel lavoro, sono portatori dei valori che hanno appreso nella pratica dello sport”. Anna Panizza, sindaco di Vermiglio, ha sottolineato il ruolo fondamentale dello sport nella formazione dei ragazzi. Angelo Dalpez, sindaco di Pejo, ha auspicato che lo sport diventi una vera e propria materia scolastica. Luciano Dell’Eva, sindaco di Ossana, ha confermato il sostegno del comune alla società sportiva e alle sue iniziative. Dennis Cova, sindaco di Pellizzano, ha dedicato un ringraziamento ai tanti volontari che si spendono per la comunità. Il presidente della Comunità della Valle di Sole Guido Redolfi ha sottolineato l’importanza di poter programmare la realizzazione delle infrastrutture che servono allo sport.

Link al Comunicato PAT

Il presidente Rossi consegna l’Aquila di San Venceslao ai plurimedagliati Casal e Bertagnolli

Comunicato 611 del 31/03/2018

“Grazie per quello che avete fatto e di averci reso tutti orgogliosi di voi”

Un lungo applauso, quello dei tifosi dell’Aquila Basket è stato, assieme alle note dell’Inno del Trentino, la migliore colonna sonora per la breve ma emozionante cerimonia che si è si è svolta questa sera alla BLM Group Arena di Trento. Qui, durante l’intervallo della sfida tra Aquila Basket e Capo D’Orlando, il presidente della Provincia autonoma di Trento, Ugo Rossi ha conferito l’Aquila di San Venceslao ai due studenti trentini che hanno già fatto parlare moltissimo per le loro imprese sportive: Giacomo Bertagnolli e Fabrizio Casal, vincitori di ben quattro medaglie nello sci alpino Visually Impaired ai Giochi Paralimpici Invernali di Pyeongchang 2018. “Penso che che questo applauso – ha commentato in diretta il governatore Rossi – valga più di mille parole. Voglio solo dirvi che questa sera siamo nel nido dell’Aquila. Vi consegniamo l’Aquila di San Venceslao che è la massima onorificenza che il Trentino concede alle persone importanti. E voi siete delle persone importantissime. Grazie di quello che avete fatto e di averci resi tutti orgogliosi di voi”. Giacomo e Fabrizio sono due ragazzi davvero speciali. Frequentano entrambi l’Istituto Rosa Bianca di Cavalese, il primo la classe V csu, il secondo, che nella coppia sportiva ha la funzione di guida, la V dta. “La disabilità visiva che ho fin dalla nascita – scrive sul suo sito Giacomo – non mi ha mai fermato”. E lui stesso stasera ai tifosi che lo applaudivano ha detto con semplicità “Nonostante non ci veda niente è molto bello essere qui”. “Grazie per gli applausi calorosi – gli ha fatto eco Fabrizio – e per averci seguito con passione nelle nostre imprese”. Ora, accanto alle quattro medaglie che portano con orgoglio al collo, ci sarà anche un altro simbolo dell’orgoglio, dell’impegno e della tenacia del popolo a cui appartengono: quell’Aquila che grazie alla loro straordinaria avventura ha potuto volare ancora una volta alta nel cielo. Grazie ragazzi.

Link al Comunicato PAT

Ai plurimedagliati paralimpici Bertagnolli e Casal l’Aquila di San Venceslao

Comunicato 606 del 30/03/2018

Il presidente Rossi la consegnerà domani durante l’intervallo della partita dell’Aquila Basket

Il Presidente Ugo Rossi consegnerà domani a Giacomo Bertagnolli e a Fabrizio Casal, i due atleti trentini plurimedagliati ai giochi paralimpici di Pyeongchang, l’Aquila di San Venceslao, la massima onorificenza concessa dalla Provincia autonoma di Trento. La consegna avverrà durante l’intervallo del match di sabato sera fra Dolomiti Energia Trentino e Capo d’Orlando. Bertagnolli Casal, hanno vinto ben quattro storiche medaglie nello sci alpino Visually Impaired: oro nello slalom gigante e nello slalom speciale, argento nel SuperG e bronzo nella discesa libera. Il grande basket italiano e il pubblico della BLM Group Arena faranno così da perfetta cornice alla cerimonia, per questa volta non ospitata dai palazzi delle istituzioni provinciali, ma da una delle principali “case” dello sport trentino.

Link al Comunicato PAT