Posts Taggati ‘ricerca e innovazione’

Il Presidente Rossi a colloquio con la Console Generale degli Stati Uniti a Milano Elisabeth Lee Martinez

Comunicato 1790 del 20/07/2018

Oggi pomeriggio a Bolzano nella sede dell’Eurac

Cordiale incontro questo pomeriggio a Bolzano, presso la sede dell’Eurac, fra il Presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi e la Console Generale degli Stati Uniti a Milano Elisabeth Lee Martinez. Alla console il presidente Rossi ha illustrato le specificità e i punti di forza del Trentino, a partire dalla sua Autonomia speciale. “Il nostro Statuto è garantito dalla Costituzione – ha spiegato – ed è frutto di un accordo internazionale, ma affonda le sue radici su una tradizione plurisecolare. In futuro la sfida principale per un territorio come il nostro sarà quella di conciliare le vocazioni e le aspettative della comunità con gli effetti della globalizzazione”. Per quanto riguarda il rapporto con gli Stati Uniti, secondo partner commerciale del Trentino, è molto buono ma suscettibile di ulteriori sviluppi in particolare nel settore agroalimentare. La console Lee Martinez ha manifestato un forte interesse per queste tematiche come pure per la possibilità di approfondire le relazioni economiche, e scientifico-culturali con il Trentino. I rapporti tra la Provincia autonoma di Trento e gli Stati Uniti sono particolarmente proficui ed intensi sul piano economico, scientifico-tecnologico ed istituzionale. Sul fronte economico-commerciale gli USA rappresentano per il Trentino il secondo partner estero dopo la Germania. Nel 2017 il valore delle vendite estere trentine ha superato i 390 milioni di euro con una lieve decrescita rispetto all’anno precedente. La parte del leone delle vendite trentine sul piano settoriale lo fa il comparto delle bevande (vino) con circa il 40% del totale, seguito dalle macchine utensili, mezzi di trasporto e lapideo. Il primo trimestre 2018 si è chiuso con una ulteriore crescita dell’export di 3.800.000 euro rispetto al primo trimestre 2017. Dagli USA provengano anche alcune importanti operazioni di investimento estero in Trentino come quelle relative Dana, Esseffe, O-I Manifacturing Italy S.P.A., Vetri Speciali S.P.A, Watts Industries Italia. Un ulteriore impulso ai rapporti commerciali con gli USA potrebbe venire attraverso l’accesso delle mele italiane e trentine al mercato statunitense. Fra le altre aree dove il rapporto potrebbe crescere proficuamente vi è in primo luogo il turismo. Particolarmente vivaci sono poi i rapporti di collaborazione tra l’Ateneo di Trento e il sistema universitario statunitense, in particolare con con Boulder University of Colorado, West Virginia University, University of Kansas, Indiana University, University of California, Berkeley University of California, Virginia Institute of Technology e le cooperazioni con Harvard. Sul piano scientifico tecnologico va ricordata tra le altre la partnership strategica tra la Microsoft ed il sistema della ricerca e dell’alta formazione trentino che ha condotto nel 2006 alla fondazione del Microsoft Research – University of Trento, Centre for Computational and Systems Biology (CoSBi) il secondo centro di ricerca insediato dalla multinazionale americana in Europa e dedicato alla biologia computazionale. Il Centro ha ormai consolidato le sue attività e coopera con le principali aziende farmaceutiche mondiali. Fra le proposte emerse in questi giorni nel corso dei vari incontri avuti dalla Console con le autorità trentine la possibilità di valorizzare e sostenere attraverso il Consolato il programma – avviato un anno e mezzo fa – di collaborazione tra il CIMEC (Centro Mente e Cervello di Rovereto) e Harvard University, la partecipazione di FBK e di Trento come una delle sedi co-organizzatrici del programma Hackathon NASA, un grande progetto sul dialogo interreligioso che vede coinvolta di nuovo FKK-centro per le scienze religiose e l’Università di Georgetown.

Link al Comunicato PAT

Il grazie della Giunta provinciale al presidente uscente di Trentino Sviluppo Flavio Tosi

Comunicato 1728 del 13/07/2018

Trentino sviluppo in questi cinque anni è profondamente cambiata. Il merito di questa trasformazione – come riconosciuto stamani dall’intera Giunta provinciale – va anche a Flavio Tosi, il suo presidente uscente. A Tosi la Giunta, riunita nella sua tradizionale seduta del venerdì, ha espresso un sincero “grazie, per un impegno che ha consentito di dare risposte soddisfacenti alle richieste del Trentino in un momento difficile per la sua economia – ha sottolineato il presidente Ugo Rossi – . Il nostro quindi è un ringraziamento non rituale, che guarda alla sostanza di un lavoro ben fatto, da cui sono arrivati risultati concreti”. “A dirlo – ha rimarcato il vicepresidente e assessore allo sviluppo economico e lavoro Alessandro Olivi – lo dicono oggi innanzitutto le imprese. Del resto, avere un imprenditore alla guida di una società che ha proprio nelle imprese i suoi principali ‘clienti’ crediamo sia stato un fatto e non secondario. Trentino Sviluppo in questi ha diversificato le sue attività e ha avuto il coraggio di percorrere strade nuove, ma evitando gli eccessi dell’utopismo. Con le istituzioni il presidente Tosi si è dimostrato un interlocutore leale e capace ma non accondiscendente, che ha apportato un contributo pieno, creativo, all’operato della società”. L’assessore al turismo Michele Dallapiccola dal canto suo ha ricordato l’oggettiva situazione di difficoltà finanziaria in cui versavano molte realtà del settore turistico ad inizio legislatura e i grandi cambiamenti avvenuti da allora. “A partire dalla distinzione fra stazioni di interesse locale e di mercato la situazione è rapidamente migliorata – ha detto – oggi la generalità delle stazioni si è riportata in equilibrio e a volte ha registrato anche ottime performances. Ma si è lavorato molto bene anche su un altro versante, quello della conciliazione fra le esigenze dell’ambiente e quelle dell’economia”. Il presidente Tosi, al quale la Giunta ha consegnato la targa lignea di Mastrosette con il simbolo delle montagne trentine, nel ringraziare a sua volta il presidente Rossi e i suoi assessori ha sottolineato innanzitutto come il lavoro fatto sia stato un lavoro di squadra, e che se è stato possibile raggiungere certi risultati lo si deve all’impegno di tante persone che in questi anni non si sono risparmiate, persone che “come imprenditore privato prenderei immediatamente con me. All’inizio del mio impegno – ha aggiunto – avevo innanzitutto ricevuto il mandato di conoscere il panorama imprenditoriale e le sue esigenze, per poter lavorare con cognizione di causa al raggiungimento dei due obiettivi che erano stati affidati a Trentino Sviluppo: creare lavoro e sviluppo. I risultati raggiunti sono testimoniati dal cambiamento di atteggiamento da parte delle imprese stesse. Se in passato la società era considerata una sorta di ‘pronto soccorso delle aziende in difficoltà’, oggi, per usare un’altra metafora, è un presidio di medicina sportiva, che prende in carico soggetti già forti e li trasforma in campioni, e questo sia sul versante industriale che del turismo. Oggi un’azienda che utilizza i servizi di Trentino Sviluppo è orgogliosa di farlo perché i servizi che offriamo sono sinonimo di qualità, capacità competitiva, propensione all’innovazione”.

Link al Comunicato PAT

20 anni di attività per la Karl Mayer Rotal di Mezzolombardo

Comunicato 1669 del 06/07/2018

Il presidente Rossi: “Piedi e testa piantati qui, ma capacità di confrontarsi con il mondo”

Azienda leader nella produzione di macchine tessili, con oltre 100 dipendenti e un fatturato di 65 milioni di euro, la Karl Mayer Rotal di Mezzolombardo ha festeggiato oggi i suoi primi 20 anni di attività. Un’occasione per presentare una tecnologia innovativa per la tintura indaco, che riduce notevolmente l’impiego di acqua e di agenti chimici, in grado di sviluppare un tessuto ecosostenibile. “Qui abbiamo un’impresa familiare che ha saputo valorizzarsi nell’ambito di un gruppo che opera in un contesto globale, ma che mantiene sul territorio la testa e la governance dell’azienda – ha detto il presidente della Provincia, Ugo Rossi, visitando la fabbrica, accompagnato dall’amministratore delegato Enzo Paoli. Inoltre – ha evidenziato Rossi – hanno iniziato a sviluppare attività di ricerca, puntando sull’innovazione. Stanno dunque operando dentro la traiettoria che le imprese trentine debbono perseguire per competere sul mercato. Piedi e testa piantati qui, ma capacità di confrontarsi con il mondo. Un’eccellenza, dunque, della nostra imprenditoria e una risorsa importante per la Rotaliana e per l’intero Trentino”.

Link al Comunicato PAT