Posts Taggati ‘presidente’

Giustizia: Rossi incontra la nuova presidente della Corte d’Appello di Trento Gloria Servetti

Comunicato 270 del 19/02/2016

servetti

“Tutte le istituzioni locali sono impegnate ad implementare il buon funzionamento della giustizia, che rappresenta anche un fattore di competitività per il nostro territorio”. Così il presidente della Regione e della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi che nel pomeriggio ha incontrato Gloria Servetti, dal 3 febbraio nuovo presidente della Corte d’Appello di Trento. Una visita di cortesia, finalizzata ad instaurare una reciproca conoscenza che possa rafforzare la già ottima collaborazione esistente fra istituzioni politiche e giudiziarie. Il presidente Rossi, accompagnato dall’avvocato Nicolò Pedrazzoli responsabile dell’Avvocatura della Provincia, ha illustrato la peculiare situazione del sistema autonomistico anche nel campo dell’amministrazione della Giustizia, ricordando la fitta collaborazione intercorsa negli ultimi anni fra la Corte d’Appello la Regione e la Provincia. “Quando le diverse istituzioni, nel rispetto della proprie competenze – ha detto Rossi – si impegnano a dialogare e cooperare fra di loro, possono contribuire a migliorare i servizi offerti ai cittadini. Al centro del colloquio anche la norma di attuazione in materia di personale amministrativo della giustizia, in discussione presso la speciale commissione dei 12. “La norma vuole essere – ha detto Rossi – un semplice contributo al funzionamento della giustizia, garantendo, ovviamente, la piena autonomia della funzione giurisdizionale”. Gloria Servetti, 61 anni, da 36 in magistratura, è la prima donna a ricoprire, a Trento, il ruolo di presidente della Corte d’Appello. Nata a Bologna, ma vissuta a Milano, è un’esperta in diritto di famiglia. Dal 1997 Consigliere in Corte d’Appello a Milano, sempre con funzioni civili. Nel luglio 2008 applicata al Tribunale di Milano, Sezione IX Civile, con una delega per il coordinamento e la predisposizione di un nuovo progetto organizzativo.

Link al Comunicato PAT

ANDREA SEGRÉ NUOVO PRESIDENTE DELLA FONDAZIONE MACH

COMUNICATO nr. 409 del 23/02/15

Tra le nomine di oggi anche quelle della Fondazione “Franco Demarchi” e di “Accademia della montagna del Trentino”

E’ Andrea Segrè, agronomo ed economista nonché docente di politica agraria internazionale all’Università di Bologna il nuovo presidente della Fondazione Edmund Mach. La nomina è avvenuta stamani con una delibera presentata dal presidente della Provincia autonoma di Trento, Ugo Rossi che ha ricordato che a guidare la scelta è stata la volontà di individuare nel presidente Fem una figura capace di valorizzare il rapporto tra mondo della ricerca e quello dello sviluppo. “Il prossimo passo – ha aggiunto il presidente – riguarderà gli assetti definitivi nella direzione di un istituto che deve continuare ed essere sempre più un punto di riferimento per i nostri agricoltori”. Con altri due provvedimenti la Giunta ha provveduto alle nomine di Accademia della Montagna, la cui presidenza rimane in capo a Egidio Bonapace (le nomine riguardano il dott. Daniele Acler, l’arch. Giuseppe Gorfer e il dott. Giovanni Martinelli) e della Fondazione “Franco Demarchi” (la dott.ssa Francesca Rapanà subentra alla dimissionaria Olga Turrini). Inoltre la giunta ha nominato la dott.ssa Loretta Giordani quale revisore dei conti della medesima Accademia.

Link al Comunicato PAT

DOMANI A TRENTO IL PRESIDENTE DEL CONI MALAGO’

COMUNICATO nr. 218 del 01/02/15

Sarà firmato un protocollo d’intesa con la Provincia

Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, sarà domani a Trento per la firma dei protocolli d’intesa fra la Provincia e il Coni con cui verrà confermata e rilanciata l’attività a sostegno dello sport in Trentino. Saranno presenti il presidente Ugo Rossi e l’assessore competente Tiziano Mellarini. La firma sarà ospitata al Teatro Sanbapolis (ore 18.15). Nell’occasione verranno consegnate le “Stelle al merito sportivo”, le Medaglie al Valore Atletico e le Palme al Merito Tecnico, riconoscimenti che il Coni nazionale conferisce a dirigenti, società, atleti e tecnici che si sono particolarmente distinti per risultati e impegno.

Link al Comunicato PAT

IL NUOVO PRESIDENTE DELLA SEZIONE DI CONTROLLO DELLA CORTE DEI CONTI RICEVUTO DAL PRESIDENTE ROSSI

COMUNICATO nr. 173 del 28/01/15

Ribaditi i già ottimi rapporti di collaborazione

Un incontro cordiale, nel solco di un rapporto istituzionale positivo e consolidato, quello che si è tenuto fra il nuovo presidente della sezione di controllo della Corte dei Conti di Trento, Diodoro Valente e il presidente della Provincia Ugo Rossi, che ha sottolineato come gli stimoli provenienti dalla Corte dei Conti, nella sua azione di controllo, siano stati sempre tenuti in considerazione, al fine di migliorare l’attività amministrativa dell’Ente provinciale, nell’ambito di un rapporto di collaborazione e trasparenza. “Le attività di controllo esercitate dalla Corte dei Conti devono essere per noi motivo di stimolo – ha detto il presidente Rossi che era accompagnato dal dirigente dell’avvocatura della Provincia Nicolò Pedrazzoli – e utilizzate con attenzione e responsabilità per fare le cose nel miglior modo possibile”. “Proprio recependo alcune delle osservazioni che ci sono state fatte in passato – ha ricordato Rossi – abbiamo abolito il capitolo relativo alle spese riservate della presidenza e diminuito del 45% le spese di rappresentanza della Giunta”. Parole condivise dal presidente Valente, originario della provincia di Benevento, che ha evidenziato come il lavoro della magistratura contabile possa servire all’amministrazione stessa per capire dove migliorare. Al termine dell’incontro, il presidente Rossi ha ribadito la disponibilità della Provincia a collaborare con la sezione di controllo che sarà impegnata nei prossimi mesi nell’attività di parifica del bilancio provinciale, mentre il presidente Valente ha ringraziato Rossi per il benvenuto e si è detto certo che l’ottimo clima di collaborazione già esistente fra Provincia autonoma e Corte dei Conti sarà ulteriormente rafforzato.

Link al Comunicato PAT