Posts Taggati ‘imprese’

Nuove agevolazioni per la promozione all’estero delle imprese trentine e per lo sviluppo del porfido trentino

Comunicato 2304 del 28/09/2018

La giunta provinciale ha votato stamani il provvedimento sulla detrazione Irap pari al 35% dei finanziamenti a cooperative o consorzi

L’internazionalizzazione delle aziende e il rilancio del porfido trentino sono attività strategiche per lo sviluppo dell’economia del territorio provinciale. La giunta provinciale ha approvato stamani la delibera che fornisce un’ulteriore agevolazione alle imprese che finanziano consorzi o cooperative che investiranno in attività per la penetrazione delle aziende su mercati esteri e per lo sviluppo del porfido. In particolare, il provvedimento dell’esecutivo fissa i criteri per ottenere la detrazione Irap per i prossimi tre anni (dal 2018 al 2020) di un importo pari al 35% dei finanziamenti versati dalle imprese a consorzi e cooperative che perseguono gli obiettivi sopra richiamati. La delibera votata oggi dalla giunta provinciale, su proposta del presidente, fissa i criteri attuativi della legge provinciale (art. 1, comma 14 bis legge provinciale 21/2015) che agevola i finanziamenti dei soci o consorziati alle cooperative o consorzi, con sede nel territorio provinciale, costituiti con lo scopo di promuovere l’internazionalizzazione delle imprese o lo sviluppo del porfido attraverso il miglioramento della qualità del prodotto e delle sue lavorazioni. L’agevolazione, concessa in “de minimis” e quindi nel rispetto delle norme sulla concorrenza, consiste nella detrazione dall’Irap dovuta alla Provincia – per gli anni d’imposta 2018, 2019 e 2020, – di un importo pari al 35% dei finanziamenti non configurabili quali corrispettivi per l’erogazione di servizi o prestazioni, erogati in favore dei predetti consorzi o cooperative. I criteri definiti dalla delibera sono tre: a) i finanziamenti devono essere infruttiferi, erogati nei periodi di imposta di riferimento dell’articolo dal soggetto beneficiario alla cooperativa o al consorzio di cui risulti essere socio o consorziato; b) i finanziamenti devono prevedere il rimborso successivamente al 31 dicembre 2020; c) non rientrano tra i finanziamenti le erogazioni alla cooperativa o al consorzio configurabili quali corrispettivi per l’erogazione di servizi o prestazioni. E’ inoltre stabilito che la detrazione Irap è riconosciuta sino a concorrenza dell’Irap dovuta alla Provincia nel periodo d’imposta.

Link al Comunicato PAT

Unificazione della governance societaria nella Ski Area Pinzolo – Val di Sole, il sostegno della Provincia

Comunicato 2137 del 08/09/2018

La Provincia vede con favore e sosterrà il progetto di unificazione della governance societaria nella Ski Area che va da Pinzolo alla Val di Sole. Lo ha ricordato il presidente della Provincia autonoma di Trento, intervenendo questa mattina all’assemblea annuale di Funivie Madonna di Campiglio S.p.a., che ha presentato il bilancio chiuso al 30 aprile 2018. Il presidente ha riconosciuto gli ottimi risultati ottenuti anche quest’anno dalla società ed ha ringraziato il presidente Sergio Collini per il ruolo che la società sta interpretando come attrice importante dello sviluppo economico del territorio, anche grazie alla sua capacità di coniugare sviluppo con sostenibilità e rispetto dell’ambiente, elementi questi molto importanti per chi fa dell’ambiente naturale uno dei sui fattori produttivi. Il presidente della Provincia autonoma di Trento ha dato atto anche del lavoro fatto dalla società successivamente all’operazione di partnership con Funivie Folgarida Marilleva. Usando l’immagine dei campanili, che consentono di allargare lo sguardo, ha ricordato che lo sviluppo locale deve essere raccordato con il concetto di visione. Ha richiamato il progetto di unificazione della governance societaria nell’area sciabile che va da Pinzolo alla Val di Sole. Il perseguimento di questo progetto, ha sottolineato, vedrà ancora il supporto convinto della Provincia autonoma di Trento come è avvenuto in occasione del’importante operazione, realizzata lo scorso anno, di acquisizione delle azioni di Folgarida Marilleva Spa.

Link al Comunicato PAT

Tirocini curriculari: firmata la convenzione quadro tra Provincia e Confindustria Trento

Comunicato 2075 del 03/09/2018

Si rafforza l’alleanza tra Confindustria Trento e Provincia autonoma di Trento sul fronte delle relazioni tra i mondi dell’impresa e della scuola

Il Presidente dell’Associazione degli industriali di Trento e il Presidente della Provincia autonoma di Trento hanno firmato nei giorni scorsi le convenzioni quadro per la realizzazione dei tirocini curriculari e per i tirocini estivi nei percorsi del secondo ciclo, confermando così la volontà da parte dell’associazione degli industriali di essere partner significativo della Provincia nello sviluppo del rapporto tra scuola e impresa. La sottoscrizione delle convenzioni quadro rappresenta da una parte un passaggio utile a scuole e imprese per semplificare le procedure per le attività di alternanza scuola-lavoro e dei tirocini estivi non curricolari e dall’altra l’occasione per ribadire l’importanza del ruolo delle imprese nel percorso di formazione degli studenti. Nei tirocini presso le aziende, infatti, si accresce la motivazione allo studio e si stimolano i giovani a scoprire le proprie vocazioni personali, arricchendo la formazione scolastica con l’acquisizione di competenze maturate “sul campo”. Perché tutto ciò si realizzi, è necessario che entrambi i soggetti, scuola e impresa, lavorino insieme perché lo studente possa beneficiare dell’esperienza. Per questa ragione è molto importante che un’organizzazione datoriale come Confindustria Trento confermi il proprio impegno in questa direzione stimolando le imprese associate a rendersi non solo disponibili nel rapporto con le scuole, ma anche consapevoli del ruolo che possono rivestire nel processo educativo e formativo. Confindustria Trento collabora da tempo in maniera molto dinamica e proattiva con il Dipartimento della Conoscenza della Provincia autonoma di Trento nello sviluppo del rapporto tra scuola e impresa: proprio pochi mesi fa, in un’aula magna della Facoltà di Lettere gremita di studenti, si è tenuta la premiazione della decima edizione del Progetto “Tu sei”, l’iniziativa promossa nell’ambito del vigente protocollo d’intesa Provincia autonoma di Trento – Confindustria Trento, sottoscritto per la prima volta nel 2008 e successivamente più volte rinnovato, che ha come obiettivo quello di stimolare gli studenti in progetti innovativi e di spessore grazie alle partnership tra scuole e imprese. In dieci anni sono stati coinvolti in tale iniziativa 8.297 studentidi diverse istituzioni scolastiche e formative del primo e del secondo ciclo (191 le partecipazioni da parte delle scuole), che hanno collaborato conben212 aziende partner. Il Progetto“Tu sei” rappresenta in questo senso un esempio virtuoso di collaborazione sinergica tra sistema educativo e industria, dove si valorizza la reciproca “contaminazione” e la circolazione di conoscenze e competenze acquisite in contesti di apprendimento diversi e complementari, ossia scuola e impresa. Partendo proprio dalle esperienze maturate all’interno del “Tu sei”, sono nate anche relazioni importanti tra dirigenti scolastici e insegnanti delle scuole e imprenditori che hanno facilitato e diffuso la promozione di attività di tirocinio a vantaggio degli studenti.

Link al Comunicato PAT

Formazione professionale: 49,5 milioni di euro stanziati per il prossimo anno formativo

Comunicato 1931 del 10/08/2018

Oggi la Giunta ha aggiornato il programma pluriennale

Sono 49,5 i milioni di euro stanziati oggi dalla Giunta provinciale per l’anno formativo 2018/2019 della formazione professionale trentina. L’assegnazione registra un incremento pari al 3,2% rispetto allo scorso anno e pari al 15% da inizio legislatura. “La filiera scuola scuola-lavoro ha rappresentato per noi una delle scommesse più convinte – ha affermato il governatore Rossi – per questo abbiamo investito in maniera importante sulla Formazione professionale, un contesto in cui il rapporto scuola impresa si rafforza sempre più”. Numerose le novità apportate negli ultimi quattro anni per allineare le esigenze del mercato del lavoro alla proposta formativa della scuola. Il trend ha visto in costante ascesa le risorse dedicate in particolare all’apprendistato, al corso annuale per gli esami di Stato (CAPES), al quarto anno per il conseguimento del diploma e ai corsi di qualifica degli adulti. Forte valorizzazione delle scuole professionali, stretta collaborazione tra scuola e impresa, servizi di orientamento nuovi e innovativi e efficacia dei canali di collocamento dei giovani sul mercato del lavoro, questi in sintesi i punti di forza della nuova programmazione. Due i provvedimenti approvati oggi dalla Giunta provinciale in tema di Istruzione e Formazione professionale: il primo aggiorna l’offerta dell’IeFP per l’anno formativo 2018-2019 e il secondo ne stabilisce i criteri e le modalità di finanziamento. In coerenza con le priorità di legislatura si continua ad investire con convinzione impegnando più di 49,5 milioni di euro per un settore che riguarda 6.200 studenti 328 classi e 1.070 dipendenti tra docenti, tecnici, assistenti educatori e personale amministrativo. Nello specifico rispetto all’offerta formativa del triennio precedente, per adeguare l’offerta alle richieste di un mercato del lavoro in continua evoluzione, a partire dal prossimo anno, vengono attivati due nuovi percorsi per adulti: Operatore edile ad indirizzo completamento e finiture, presso la sede di Villazzano dell’Istituzione formativa paritaria ENAIP Trentino e Operatore dei servizi di impresa e di Operatore ai servizi di vendita, presso la sede di Trento dell’Istituzione formativa paritaria Università popolare Trentina – Scuola delle professioni per il terziario. Inoltre al fine di favorire e potenziare i percorsi di apprendistato duale per il conseguimento della qualifica e del diploma potranno essere attivati presso l’Istituzione formativa paritaria ENAIP Trentino – sede di Transacqua – percorsi in apprendistato duale per il conseguimento del diploma professionale coerenti con l’offerta dei percorsi di IeFP triennali già avviati, mentre presso la sede di Levico dell’Istituto di Formazione Professionale Alberghiero è prevista l’attivazione del percorso per Tecnico di gastronomia e arte bianca indirizzo panificazione e pasticceria. Particolare attenzione viene dedicata anche all’offerta formativa del secondo ciclo rivolta ai detenuti della Casa circondariale di Trento, che viene potenziata grazie all’attivazione di un ulteriore percorso che dà la possibilità ai frequentanti di accedere all’esame di qualifica. La programmazione delle risorse finanziarie approvata oggi tiene conto delle novità introdotte dal punto di vista dell’offerta formativa, nonché del maggior costo che le Istituzioni formative paritarie dovranno sostenere per il riconoscimento al proprio personale delle progressioni economiche orizzontali, previste dal rinnovo del Contratto Collettivo Provinciale di Lavoro 2016/2018.

Link al Comunicato PAT