ROSSI: DOBBIAMO VINCERE LA SFIDA DELLA COMPETITIVITÀ

COMUNICATO nr. 2705 del 24/10/14

Il presidente della Provincia agli Stati generali del turismo del Primiero

“La Provincia è pronta a fare la sua parte, ma il territorio deve crederci fino in fondo ed accettare la sfida della coesione”. Con queste parole il Presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi è intervenuto oggi agli Stati generali del turismo di Primiero. Una giornata di discussione e approfondimento sulle problematiche e sulle prospettive del turismo di questa area del Trentino al quale hanno partecipato esperti del settore, dell’università e della cooperazione. “Sono venuto qui per ascoltare – ha detto Ugo Rossi, per raccogliere stimoli importanti e per cercare di capire se c’è la consapevolezza del territorio che ripartire è possibile: ripartire in un momento estremamente difficile. Dobbiamo credere in una grande operazione di consapevolezza – ha detto Rossi – usciamo da una cultura dell’avanzo di amministrazione per cui si pensava che ci fossero sempre delle risorse disponibili per risolvere i problemi. Veniamo da 15 anni in cui il nostro Pil è sempre stato più basso delle realtà territoriali a noi vicine, adesso dobbiamo entrare in una logica di assoluta responsabilità per mantenere i livelli di benessere diffuso e di welfare che abbiamo raggiunto. C’è una parola che dobbiamo mettere in cima ai nostri pensieri, la parola competitività e per far questo abbiamo bisogno di una scossa, data da scelte forti e coraggiose a tutti i livelli. Gli imprenditori devono unire le forze – ha sottolineato Rossi – perché non è immaginabile che ci siano logiche di concorrenza sui prezzi. Il business non è il mestiere della politica che può e deve accompagnarlo, ma degli imprenditori a cui lancio un forte appello all’unità così come agli amministratori del Primiero che devono dare ascolto a quello che i propri cittadini da tempo gli chiedono, credere nel valore dell’unità, vedere nei campanili un luogo su cui salire ma per guardare tutti insieme un po’ più lontano”.

Link al Comunicato PAT

Tags: ,