Pier Paolo Pandolfi incontra i medici trentini

Comunicato 1683 del 21/06/2017

Rossi: “Sanità trentina funziona bene, come dicono tante classifiche”

Ricercatore italiano di successo, direttore di uno dei più importanti istituti di ricerca sul cancro al mondo, il professor Pier Paolo Pandolfi ha raccontato oggi a Trento, ad un pubblico di medici e di operatori della sanità, la propria esperienza scientifica ed umana. L’iniziativa è stata organizzata dalla Fondazione Pezcoller, dall’Associazione Nazionale Primari Ospedalieri e dall’Ordine dei Medici della Provincia di Trento. “Sono qui per ascoltare e per ringraziarvi per quanto fate per la sanità trentina – ha detto il presidente della Provincia Ugo Rossi, intervenuto alla conferenza. Vengo in una realtà che funziona bene e che si fa onore, come dicono le tante classifiche, sia nazionali che europee”. Pandolfi dirige il Centro per la Ricerca e la Cura del Cancro della Harvard Medical School di Boston e nel 2011 è stato insignito del Premio internazionale alla ricerca scientifica in campo oncologico della Fondazione Alessio Pezcoller. Il suo lavoro è stato di grande rilievo per le nuove terapie di cura del cancro. Le sue ricerche sono risultate fondamentali per la comprensione dei meccanismi molecolari e genetici alla base della patogenesi delle leucemie, dei linfomi, dei tumori solidi come nella creazione di modelli di questi tumori nell’animale transgenico. Tali scoperte hanno contribuito all’eradicazione della leucemia promielocitica acuta, in passato letale ed oggi curabile. La conferenza è stata anche occasione per presentare l’attività della Fondazione Pezcoller di Trento che ha come fine istituzionale la promozione scientifica per la lotta contro le malattie che affliggono l’umanità e, specificatamente, contro il cancro. Oltre al premio per la ricerca scientifica, la Fondazione, come ha spiegato il presidente Enzo Galligioni, organizza ogni anno seminari e concede borse di studio e finanziamenti per programmi di ricerca da parte di giovani oncologi.

Link al Comunicato PAT

Tags: , , , , , ,