PARTECIPAZIONE E SVILUPPO PASSANO DALLE AMMINISTRAZIONI LOCALI

COMUNICATO nr. 1220 del 26/05/15

Ieri il presidente Ugo Rossi e l’assessore Carlo Daldoss hanno incontrato sindaci e presidenti di Comunità

rossi_daldoss

La riforma istituzionale e gli adempimenti relativi all’elezione delle Comunità erano i temi principali dell’appuntamento che ieri nel tardo pomeriggio ha riunito, presso il Consorzio dei comuni a Trento, il presidente della Provincia autonoma Ugo Rossi e l’assessore agli enti locali Carlo Daldoss con i sindaci e i presidenti di Comunità. Ma non si è parlato solo di questo. Andamento dell’economia e intervento delle amministrazioni pubbliche, servizi e rapporto tra centro e periferia, consolidamento dell’autonomia, semplificazione del quadro normativo e riforma urbanistica, finanza locale e ruolo di comuni e Comunità: sono stati questi alcuni degli ulteriori argomenti su cui si è sviluppato un vivace dibattito. Il presidente Ugo Rossi ha individuato nel recupero di partecipazione e di contatto con i cittadini l’obiettivo più urgente e più sfidante per le amministrazioni locali. “Siamo – ha detto Rossi – in un periodo in cui anche il Trentino sconta qualche calo di tensione rispetto alla partecipazione. È un dato di cui tenere conto. Tutti dobbiamo impegnarci per recuperare questa distanza tra amministratori e amministrati e per dare ai cittadini la convinzione che le amministrazioni trentine funzionano e che la partecipazione alla cosa pubblica è importante. La recente tornata elettorale ci ha reso evidente un dato su cui ragionare; dobbiamo accrescere quindi gli spazi di partecipazione”. “All’interno delle Comunità, così come ridisegnate dalla riforma dello scorso anno, – ha aggiunto l’assessore Daldoss – i comuni avranno un ruolo di primo piano. Le Comunità d’altronde dovranno comporre e portare ad unità le prospettive di sviluppo espresse dagli ambiti territoriali di riferimento. Nella gestione delle risorse questa funzione si esprimerà a pieno”.

Link al Comunicato PAT

Tags: