banner_ultimo

Twitter

Foto

Foto

Inaugurazione studentato a Camerino

Video

Video

Facebook

mattarella_hp

URBANISTICA: APPROVATO IL NUOVO DISEGNO DI LEGGE

COMUNICATO nr. 660 del 21/03/14

Rossi: “Semplificazione delle procedure, riduzione dei tempi e riqualificazione paesaggistica”

Sarà un disegno di legge ‘separato’ dalla finanziaria ad apportare alla normativa urbanistica provinciale le modifiche alle quali la Provincia si affida per innescare le maggiori ricadute possibili anche anche in ambito economico e ambientale. La Giunta ha approvato il nuovo testo nella seduta pomeridiana, in attesa di una verifica – avvenuta poi con un confronto tra i presidenti del Consiglio e della Provincia – che alla fine ha confermato l’iter separato. Il disegno di legge recupera dunque alcune delle priorità contenute nel programma di legislatura, in particolare: rilanciare azioni mirate al risparmio di territorio, puntando sulla rivalutazione dei centri storici e sul recupero delle aree industriali e produttive dismesse; attuare la pianificazione paesaggistica nelle Comunità di valle e attivare progetti locali di riqualificazione del paesaggio; dare stabilità al quadro normativo in materia urbanistica, semplificando le procedure, e accrescere i livelli di responsabilità nel rilascio e nell’accertamento dei titoli edilizi. Con particolare riferimento a quest’ultimo punto, l’obiettivo è porre rimedio all’inefficacia delle attuali previsioni pianificatorie, che comportano tempi di approvazione estremamente dilatati. “Le nostre priorità – sottolinea il presidente Rossi – sono semplificare le procedure e ridurre i tempi di approvazione dei piani regolatori e degli altri atti in capo alle Comunità e ai Comuni. Tutto ciò con evidenti benefici anche per il comparto dell’edilizia, che versa in una condizione di particolare sofferenza. Inoltre ci attendiamo una più incisiva azione in favore della valorizzazione dei centri storici, della tutela del paesaggio ed in generale dell’edilizia sostenibile, settore che può garantire importanti ricadute economiche e occupazionali oltre che ambientali”.

Link al Comunicato PAT

LINGUE STRANIERE, FINANZIATA LA CERTIFICAZIONE

COMUNICATO nr. 652 del 21/03/14

Su proposta del presidente Ugo Rossi, la Giunta provinciale ha deciso di finanziare due istituti scolastici, come enti capofila di un progetto che riguarda la certificazione linguistica del tedesco. Il progetto riguarda l’introduzione della certificazione linguistica di primo livello proposta dalla Conferenza permanente dei Ministri dell’Istruzione dei Länder tedeschi (DSD I), per l’anno scolastico 2013/14. Il Liceo linguistico “Sophie Magdalena Scholl” di Trento è capofila per le istituzioni scolastiche di Trento e il Liceo “Antonio Rosmini” di Rovereto per quelle di Rovereto e Riva del Garda. Nell’ottica di incrementare la qualità delle competenze linguistico-comunicative in lingua tedesca, è intenzione della Provincia promuovere la certificazione DSD I all’interno del sistema scolastico provinciale.

Link al Comunicato PAT

AUTONOMIE SPECIALI: IL VALORE DELLE DIFFERENZE

COMUNICATO nr. 638 del 20/03/14

Convegno oggi a Roma in vista della revisione del Titolo V

La riforma del Titolo V, il futuro delle Autonomie speciali, le differenze tra queste ultime e le ordinarie e le stesse, notevoli, differenze tra speciali e speciali. E poi, ancora, l’accordo di Milano, i ricorsi alla Corte costituzionale, i difficili confronti con un sistema istituzionale nazionale ispirato al centralismo. E’ un affresco piuttosto dettagliato e vario quello emerso dal convegno organizzato dal Gruppo per le Autonomie nella Sala Capitolare del chiostro del Convento di Santa Maria Sopra Minerva a Roma sul ruolo che avranno le “speciali” in vista della revisione del Titolo V. “Sta partendo un treno che sembra non accorgersi del valore delle differenze – ha detto Rossi -. Ci sono degli obiettivi importanti ma lo sforzo riformatore che il nuovo Governo sta mettendo in campo non può prescindere dall’esistenza di realtà come le nostre, che una grossa parte del percorso autonomistico l’hanno già fatta e semmai potrebbero mettere la loro esperienza al servizio delle altre Regioni”.

Link al Comunicato PAT

ROSSI: “CON RENZI INCONTRO POSITIVO MA MOLTI NODI DA SCIOGLIERE”

COMUNICATO nr. 632 del 20/03/14

Oggi a Roma i presidenti delle Regioni si sono confrontati con il presidente del Consiglio

“Un incontro positivo sotto il profilo della volontà riformatrice che è emersa, e che ci spinge a lavorare a tamburo battente per predisporre un testo del Titolo V che sia coerente con gli indirizzi che abbiamo condiviso. Naturalmente ci sono ancora molti nodi da affrontare, e lo faremo di comune accordo, il che è la cosa più importante. Per quanto riguarda il tema che ci interessa più da vicino, cioè la tutela delle autonomie speciali, il documento che è stato consegnato dalle Regioni al capo del Governo contiene un’esplicita previsione della necessità del rispetto degli Statuti speciali. Viene riconosciuto che in questo processo di riforma ci sono alcune realtà che hanno già raggiunto un’autonomia molto avanzata che non può assolutamente essere ridotta. Ci dovremo concentrare in particolare sulla composizione del Senato, in quanto Camera delle Autonomie. Abbiamo chiesto che il ruolo di questa Camera sia di rappresentanza di tutti i territori e che consenta la loro partecipazione ai processi legislativi più importanti”. Questo in sintesi il giudizio espresso dal presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi al termine dell’incontro dei presidenti delle Regioni e Province autonome con il presidente del Consiglio Matteo Renzi che ha avuto luogo oggi a Roma.

Link al Comunicato PAT

bottom bottom bottom