OFFERTA FORMATIVA: NUOVO INCONTRO OGGI A CEMBRA

COMUNICATO nr. 749 del 31/03/15

Il presidente della Provincia e i dirigenti di settore a confronto con amministratori locali e insegnanti

cembra1

Molti gli spunti emersi oggi nel corso dell’incontro fra il presidente della Provincia autonoma di Trento – anche nelle sue vesti di assessore all’istruzione – e amministratori locali e insegnanti della comunità della valle di Cembra, per presentare le linee guida dell’offerta formativa per l’anno scolastico 2015-2016, nel quadro più generale delle riforme che stanno interessando il settore della scuola e della formazione. Come già nei precedenti appuntamenti di questo vero e proprio “tour” che sta toccando tutte le realtà territoriali del Trentino, si è parlato innanzitutto dei criteri generali che la Provincia si è data, e che saranno applicati con la necessaria flessibilità, tenendo conto quindi delle esigenze specifiche di ciascun ambito, ma anche della necessità di garantire una offerta formativa omogenea. Per quanto riguarda la valle di Cembra il futuro sarà perlopiù all’insegna della continuità, non essendo emersi aspetti particolarmente problematici. Ma l’incontro di oggi ha consentito comunque di raccogliere numerosi stimoli, suggerimenti, proposte: ad esempio sul tema della stabilità dei docenti e quindi della continuità didattica, su quello dei trasporti pubblici, ed ancora, sulla settimana scolastica articolata su 5 giornate e sulla necessità di coniugare l’apertura internazionale, incarnata dal Piano per il trilinguismo, con la conservazione delle radici e lo studio della storia locale. Sempre sul trilinguismo, è stata avanzata – e prontamente raccolta – la proposta di realizzare a breve un incontro pubblico per illustrare alle famiglie di alunni e studenti, i pregi del metodo Clil, fugando i dubbi e i timori che questa nuova modalità di insegnamento delle lingue (già molto diffusa in altri paesi dell’Europa, in particolare nell’area tedesca e nel Nord) potrebbe generare.

Link al Comunicato PAT

Tags: ,