Nuove agevolazioni per la promozione all’estero delle imprese trentine e per lo sviluppo del porfido trentino

Comunicato 2304 del 28/09/2018

La giunta provinciale ha votato stamani il provvedimento sulla detrazione Irap pari al 35% dei finanziamenti a cooperative o consorzi

L’internazionalizzazione delle aziende e il rilancio del porfido trentino sono attività strategiche per lo sviluppo dell’economia del territorio provinciale. La giunta provinciale ha approvato stamani la delibera che fornisce un’ulteriore agevolazione alle imprese che finanziano consorzi o cooperative che investiranno in attività per la penetrazione delle aziende su mercati esteri e per lo sviluppo del porfido. In particolare, il provvedimento dell’esecutivo fissa i criteri per ottenere la detrazione Irap per i prossimi tre anni (dal 2018 al 2020) di un importo pari al 35% dei finanziamenti versati dalle imprese a consorzi e cooperative che perseguono gli obiettivi sopra richiamati. La delibera votata oggi dalla giunta provinciale, su proposta del presidente, fissa i criteri attuativi della legge provinciale (art. 1, comma 14 bis legge provinciale 21/2015) che agevola i finanziamenti dei soci o consorziati alle cooperative o consorzi, con sede nel territorio provinciale, costituiti con lo scopo di promuovere l’internazionalizzazione delle imprese o lo sviluppo del porfido attraverso il miglioramento della qualità del prodotto e delle sue lavorazioni. L’agevolazione, concessa in “de minimis” e quindi nel rispetto delle norme sulla concorrenza, consiste nella detrazione dall’Irap dovuta alla Provincia – per gli anni d’imposta 2018, 2019 e 2020, – di un importo pari al 35% dei finanziamenti non configurabili quali corrispettivi per l’erogazione di servizi o prestazioni, erogati in favore dei predetti consorzi o cooperative. I criteri definiti dalla delibera sono tre: a) i finanziamenti devono essere infruttiferi, erogati nei periodi di imposta di riferimento dell’articolo dal soggetto beneficiario alla cooperativa o al consorzio di cui risulti essere socio o consorziato; b) i finanziamenti devono prevedere il rimborso successivamente al 31 dicembre 2020; c) non rientrano tra i finanziamenti le erogazioni alla cooperativa o al consorzio configurabili quali corrispettivi per l’erogazione di servizi o prestazioni. E’ inoltre stabilito che la detrazione Irap è riconosciuta sino a concorrenza dell’Irap dovuta alla Provincia nel periodo d’imposta.

Link al Comunicato PAT

Tags: , , , , ,