La scuola più sportiva 2017: premiati gli Istituti Comprensivi Cavalese e Trento 7 e l’ITT Marconi di Rovereto

Comunicato 1752 del 29/06/2017

In crescita il numero degli studenti partecipanti alle attività sportive organizzate dalla Provincia

Sono i Comprensivi Cavalese e Trento 7 e l’Istituto Tecnico Tecnologico “Marconi” di Rovereto ad essersi guadagnati il titolo della X edizione del Concorso “La Scuola più sportiva della provincia 2017“, rispettivamente per le categorie ragazze/i, cadette/i e allieve/i. La classifica è stata realizzata a conclusione dei Campionati Studenteschi, che, nel corso dell’anno scolastico appena concluso, hanno visto coinvolti circa 9.600 studenti delle scuole trentine. Nell’anno scolastico 2016-2017 sono state infatti ben 1.481 le squadre impegnate in 12 discipline individuali e in 12 discipline di squadra, che hanno dato luogo a 952 tra partite e gare. Queste in sintesi le cifre che hanno caratterizzato il fitto calendario riferito l’attività sportiva organizzata dal Dipartimento della Conoscenza della Provincia di Trento per ciò che concerne lo sport scolastico. Un plauso a quanti hanno partecipato arriva dal presidente e assessore all’Istruzione Ugo Rossi. “Consapevole della forte valenza educativa dello sport, la Provincia ha messo in campo in questa legislatura – commenta Rossi – un piano di interventi per potenziare l’attività sportiva nelle scuole e conferire alla stessa carattere di continuità nel corso dell’intero anno scolastico. Lo sport può aiutare i giovani nella loro crescita psicologica, emotiva, sociale, oltre che fisica. Ma non solo, siamo convinti – ha aggiunto Rossi – che la pratica sportiva nelle scuole possa contribuire ad aumentare il senso civico degli studenti, migliorare l’aggregazione, la socializzazione e anche l’inclusione”. Primi classificati per le Scuole secondarie di primo grado sono risultati l’IC Cavalese (categoria ragazze/i) e l’IC Trento 7 (categoria cadette/i), mentre nella categoria allieve/i riferita alle Scuole secondarie di secondo grado è risultato vincitore l’Istituto Tecnico Tecnologico “Marconi” di Rovereto. Per quanto riguarda il dettaglio della classifica il punteggio più alto della categoria ragazze/i se l’è aggiudicato l’Istituto Comprensivo Tione, già vincitore lo scorso anno con 116 punti, che ha dovuto cedere il primo premio all’Istituto Comprensivo Cavalese, secondo classificato con 111 punti, poiché il regolamento non consente di attribuire il primo premio per due anni consecutivi alla stessa scuola. Lo svolgimento dei Campionati si è svolto con il supporto organizzativo dello student’s staff costituito dagli studenti dei licei sportivi Martino Martini di Mezzo lombardo e Rosmini di Rovereto. Un’occasione imperdibile, per i futuri professionisti dello sport, per capire da vicino cosa significa organizzare un evento sportivo. Novità di questa edizione l’assegnazione, a cura del Panathlon Club Trento, del premio “La squadra del sorriso” attribuito quest’anno all’Istituto d’Arte “Vittoria-Bonporti” per l’entusiasmo e la lealtà che ha contraddistinto la partecipazione degli allievi. 3 i Premi Fair Play assegnati dal Panathlon Club Trento: a Mariachiara Corso dell’Istituto “La Rosa Bianca” di Cavalese, per aver sostenuto attivamente le iniziative di solidarietà in favore di una delegazione di Amatrice ospite a Cavalese; a Stefani Zapryanova dell’Istituto “L. Da Vinci” di Trento, per aver fermato volontariamente uno scambio per soccorrere un’avversaria e ad Andrea Laddomata, per il comportamento leale mantenuto durante una partita di Calcio a 5. La chiusura dei Giochi studenteschi di quest’anno è stata anche l’occasione per tracciare un bilancio delle attività organizzate nell’ultimo triennio dal settore di Educazione Fisica e Sportiva del Dipartimento della Conoscenza. Sono stati registrati incrementi significativi tra i partecipanti, soprattutto nelle categorie ragazze e ragazzi. Hanno partecipato alle fasi successive a quelle d’istituto 9.608 alunni di cui 5.212 maschi e 4.396 femmine. Sono state formate 1.481 squadre di cui 789 maschili e 683 femminili. Le 17 manifestazioni provinciali si sono sviluppate nelle varie categorie attraverso 144 gare. Complessivamente sono state attivate 24 discipline delle quali 12 di squadra e 12 individuali che hanno dato seguito a 952 gare e partite. Dal punto di vista logistico sono stati ben 326 i pullman organizzati per lo spostamento degli studenti. Inoltre, per quanto riguarda le classi quinte della scuola primaria, il progetto di “Alfabetizzazione Sportiva”, grazie ai corsi di aggiornamento frequentati da 273 insegnanti, ha coinvolto 26 istituti, 52 plessi e 58 classi. Sono state organizzate manifestazioni di Promohandball, Promocalcio e Promosport alle quali hanno partecipato complessivamente più di 900 alunni.

Link al Comunicato PAT

Tags: , , , , , ,