Elezioni 2018


presidente

Archivia per Gennaio, 2018

Il saluto della Provincia ai pensionati del comparto Ata

Comunicato 171 del 31/01/2018

Un “grazie” sincero ai pensionati del comparto A.T.A, ovvero del personale amministrativo, tecnico e ausiliario della scuola: è quello che è stato rivolto ieri dai vertici della Provincia nel corso di una breve cerimonia tenutasi come di consueto nella sala Depero del palazzo di Piazza Dante. Una cornice ricca di storia e di arte per una sorta di “rito di passaggio” fra i più significativi nella vita di un lavoratore. I dipendenti A.T.A. in congedo nel 2017 sono stati 111. Ad essi è andato un sincero ringraziamento per quanto fatto in tanti anni, a servizio dell’istituzione e dell’intera comunità, per aver contribuito a rendere efficiente e puntuale nelle sue risposte la scuola trentina, in una terra che sull’istruzione e la formazione crede moltissimo. Assieme a ciò, anche l’augurio di trovare, di qui in avanti, nuovi motivi di interesse, impegno e soddisfazione, nel corso di un cammino che prosegue e che riserva senza dubbio stimoli e opportunità importanti. Al termine della cerimonia, la consegna come di consueto del distintivo della Provincia e della pergamena.

Link al Comunicato PAT

Garanzia giovani: aperte le iscrizioni 2018 ai percorsi di formazione e tirocinio dell’Agenzia del lavoro

Comunicato 167 del 30/01/2018

Nell’ambito del Piano di attuazione per l’occupazione giovanile della Provincia autonoma di Trento (Programma Garanzia Giovani) è attivo il nuovo “Percorso A” dell’Agenzia del lavoro, che prevede percorsi di orientamento specialistico, formazione e tirocinio. Questi servizi puntano a sostenere il percorso verso il mondo del lavoro dei giovani trentini, mettendoli nella condizione di soddisfare le loro aspirazioni professionali e di raggiungere una sicurezza economica, al stesso tempo consentendo al mercato del lavoro di accedere alle loro competenze. L’adesione ai percorsi è partita dal mese di gennaio; la proposta è articolata in 60 ore di formazione teorica ed una esperienza di tirocinio fino ad un massimo di 6 mesi, che può essere effettuato anche all’estero. Per iscriversi è necessario effettuare la registrazione online sul sito www.garanziagiovani.gov.it e recarsi poi presso i Centri per l’impiego della Provincia autonoma di Trento per sottoscrivere un patto di servizio. La Garanzia giovani della Provincia autonoma di Trento è un’iniziativa per sostenere i giovani, di età compresa fra 15 e 29 anni che non sono occupati e non frequentano un percorso formativo né tirocinio per l’inserimento nel mercato del lavoro. Il Percorso A è strutturato in “Orientamento specialistico, formazione, tirocinio anche all’estero” con la finalità di attivare e riattivare i giovani.

Orientamento specialistico o di II livello

Il giovane sarà accompagnato attraverso un processo orientativo verso una fase di professionalizzazione e di contatto con il mondo del lavoro. I fase: analisi dei bisogni, formulazione e definizione degli obiettivi da raggiungere; II fase: ricostruzione della storia personale con particolare approfondimento della storia formativa e lavorativa del giovane; III fase: messa a punto di un progetto personale che si fonda sulla valorizzazione delle risorse personali (caratteristiche, competenze, interessi, valori, ecc,) in una prospettiva di ricostruzione del pregresso e di valutazione delle risorse di contesto.

Formazione preparatoria al tirocinio

L’azione fornisce competenze informatiche, di base e trasversali in preparazione al tirocinio, è articolata in moduli e organizzata in 10 giornate di durata complessiva pari a 60 ore. L’obiettivo è quello di sviluppare i seguenti contenuti essenziali: modulo base di sicurezza sui posti di lavoro (8 ore); i metodi e gli strumenti per la ricerca attiva del lavoro, diritto del lavoro (8 ore); informatica (20 ore); competenze trasversali (20 ore); preparazione al tirocinio (4 ore).

Tirocinio in aziende del contesto provinciale, in mobilità geografica nazionale o transanazionale

La durata del tirocinio può variare a secondo della profilazione del partecipante, da un minimo due mesi fino ad un massimo di 6 mesi. Il tirocinio potrà essere svolto anche interamente all’estero nel caso in cui il giovane disponga di una conoscenza linguistica adeguata. Per il periodo di tirocinio si prevede l’erogazione di un’indennità di partecipazione.

Info

Provincia autonoma di Trento – Agenzia del Lavoro – www.agenzialavoro.tn.it/lavoratori/giovani/garanziagiovani/index_html – n. verde 800264760

Centri per l’impiego della Provincia autonoma di Trento – www.agenzialavoro.tn.it/agenzia/cpi_indirizzi

Link al Comunicato PAT

Iscrizioni scuola infanzia: si parte il primo febbraio e si possono fare anche online

Comunicato 165 del 30/01/2018

A disposizione dei genitori un sistema che guida alla compilazione del modulo di iscrizione, semplice e sempre disponibile

Dalle ore 8.00 del primo febbraio 2018 i genitori possono iscrivere i propri figli alla scuola dell’infanzia. Novità di quest’anno: le iscrizioni si possono fare anche comodamente da casa, con il servizio dedicato disponibile su www.servizionline.provincia.tn.it, sezione Infanzia, scuola e formazione. Il servizio di iscrizione online alla scuola dell’infanzia, sviluppato da Informatica Trentina, guida scheda dopo scheda i genitori nella compilazione, segnalando errori e incongruenze. E con un click l’iscrizione arriva alla scuola, che deve convalidarla. Per utilizzare il sistema si utilizzano le credenziali SPID di un genitore o, in alternativa, la Tessera Sanitaria/Carta Provinciale dei Servizi attivata. I genitori avranno tempo fino al 9 febbraio per richiedere l’iscrizione. L’iscrizione alla scuola dell’infanzia in Trentino si può fare quest’anno anche online, direttamente da casa e in qualsiasi orario. A partire dalle ore 8.00 del 1 febbraio 2018, infatti, i genitori dei bambini che frequentano o frequenteranno la scuola la d’infanzia possono reiscrivere, iscrivere o preiscrivere i propri bambini accedendo al servizio Iscrizione alla scuola dell’infanzia, disponibile nella sezione Infanzia, scuola e formazione su www.servizionline.provincia.tn.it. Il sistema, sviluppato da Informatica Trentina, accompagna i genitori passo dopo passo nella compilazione della domanda di iscrizione; il processo si conclude con una ricevuta via mail dell’avvenuto invio della domanda alla scuola prescelta. Il servizio è disponibile fino al 9 febbraio 2018, alle ore 20.00, quando scadono i termini per la presentazione della domanda.

Come si accede

L’accesso sicuro al sistema è garantito dall’utilizzo delle credenziali SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale promosso a livello nazionale, di un genitore o di un responsabile maggiorenne oppure della Tessera Sanitaria/Carta Provinciale dei Servizi precedentemente attivata presso uno degli sportelli abilitati presenti sul territorio (comuni, sportelli periferici della Provincia e distretti sanitari dell’APSS). Le credenziali SPID e la Tessera Sanitaria/Carta Provinciale dei Servizi attivata sono le chiavi che consentono l’accesso a tutti i servizi online offerti dal sistema pubblico trentino, raggruppati sul portale dedicato fin dal 2011. Su www.servizionline.provincia.tn.it, nelle sezioni Richiedi SPID oppure Attiva la carta si trovano tutte le informazioni per acquisire queste chiavi di accesso.

Il sistema di iscrizione online

La domanda di iscrizione online alla scuola dell’infanzia è composta da 6 schede. Prima di iniziare la compilazione, il sistema propone anche la comunicazione relativa agli obblighi vaccinali. Dopo aver letto e accettato le informative, il primo passo è dedicato ai Dati anagrafici del bambino. Nel caso di reiscrizione, il sistema propone l’elenco dei figli in età della scuola dell’infanzia: in questo caso è sufficiente selezionare il figlio da reiscrivere, verificare i dati inseriti e confermare oppure correggere se necessario. Nel caso di prima iscrizione, invece, il genitore dovrà compilare la scheda con tutti i dati anagrafici del bambino. A questo punto si passa alla scheda dedicata ai Dati della scuola: selezionando il comune di interesse, il sistema propone l’elenco delle scuole presenti e, una volta selezionata quella prescelta, la scheda propone automaticamente i dati della scuola, quale indirizzo, numero di telefono ed orari. Una volta scelta la scuola, è il momento di perfezionare i Dati dell’iscrizione, con la scheda seguente che consente di: 1.inserire le priorità in caso di iscrizione al di fuori della propria area di utenza (fratelli già frequentanti, genitori lavoratori, presenza dei nonni); 2. segnalare gli eventuali orari di prolungamento richiesti; 3. indicare l’adesione al servizio di trasporto. Quando si seleziona il SI’ in una delle tre voci, il sistema propone le schermate dedicate da compilare per completare la richiesta di utilizzo di quel servizio. Le due schede seguenti riguardano i Responsabili del bambino: il primo responsabile è il genitore che è entrato nel sistema utilizzando le proprie credenziali. Per questo motivo, la scheda è in parte precompilata ed è sufficiente verificare, correggere e completare la compilazione per le parti obbligatorie e procedere. La seconda scheda è da compilare con i dati dell’altro genitore. A questo punto, l’iter di iscrizione è concluso e si può salvare la domanda in bozza oppure inviare subito la domanda alla scuola prescelta, che dovrà convalidarla. All’indirizzo mail indicato nel modulo arriva la conferma l’avvenuta trasmissione della domanda e tutte le comunicazioni seguenti.

Link al Comunicato PAT

Provincia: in Sala Depero, ieri, il saluto ai pensionati del 2017

Comunicato 163 del 30/01/2018

Il presidente Ugo Rossi: ”Un’amministrazione che funziona ed è importante elemento di competitività”

I dipendenti provinciali andati in pensione nel corso del 2017 sono 138; ieri pomeriggio, in larga maggioranza, si sono ritrovati nella Sala Depero del palazzo della Provincia, per la tradizionale cerimonia di saluto, alla presenza del presidente Ugo Rossi, del direttore generale Paolo Nicoletti e del dirigente del Dipartimento Organizzazione, Personale e Affari generali Luca Comper. “Grazie – ha detto il presidente – per quello che avete fatto in tanti anni, a servizio dell’istituzione ma soprattutto della comunità, e per aver contribuito a rendere efficiente la macchina pubblica e quindi competitivo il nostro territorio”. “Se il Trentino – ha aggiunto il governatore – ha un’amministrazione pubblica ai primi posti per qualità, con riflessi importanti nella vita dei cittadini, lo dobbiamo anche al fatto che si tratta dell’amministrazione di una Provincia Autonoma, che ha quindi poteri maggiori rispetto ad altre realtà istituzionali. Ma questo poter fare di più si traduce anche in maggiori responsabilità e maggiore impegno per la struttura. Vi dico grazie anche per questo e mi auguro che il vostro impegno prosegua nelle vostre famiglie e nella società. Ricordate che qui è sempre la vostra casa”. Il dottor Nicoletti ha ricordato le assunzioni di giovani che l’amministrazione sta facendo ma ha anche sottolineato come, con i pensionamenti, si perda anche un patrimonio di competenze e relazioni. Ha invitato i neopensionati a ricordare sempre di essere stati dipendenti dell’amministrazione provinciale. Il dottor Comper ha evidenziato come l’amministrazione della Provincia autonoma di Trento non si sia limitata a fornire servizi ma abbia svolto nel tempo anche un ruolo di guida e di punto di riferimento per la comunità. I dipendenti provinciali, ha ricordato Comper, hanno contribuito a rendere il Trentino un territorio di benessere diffuso e in cui si vive bene. Recentemente sono stati assunti, ha concluso il dirigente, 42 giovani laureati ai quali è stato chiesto di mettere cuore, gambe e testa nella loro prestazione lavorativa. La cerimonia si è conclusa con le foto di rito e la consegna, a tutti i pensionati, del distintivo raffigurante l’Aquila di San Venceslao, simbolo della Provincia autonoma di Trento, e di una pergamena.

Link al Comunicato PAT