Archivia per Luglio, 2017

Pubblica amministrazione, l’esperienza trentina in Sardegna

Comunicato 1933 del 19/07/2017

Il convegno a Cagliari il 21 luglio

L’esperienza organizzativa e amministrativa della Provincia autonoma di Trento sarà presentata a Cagliari, al convegno “Pubblica amministrazione efficiente per un Paese Competitivo” in programma il giorno 21 Luglio 2017, presso la Sala Convegni della Fondazione di Sardegna. Relatore, per la Provincia, nella sezione “Le esperienze degli altri: gli esempi di successo” sarà Luca Comper, dirigente generale del Dipartimento Organizzazione, personale e affari generali. Il convegno è organizzato dal Centro Studi dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Cagliari. Nella lettera di invito si legge che “… Da uno studio del Fondo Monetario Internazionale emerge che la Provincia Autonoma di Trento è la PA più efficiente in Italia. Se le performance di Trento fossero quelle di tutte le PA in Italia, il Pil salirebbe di 30 miliardi..”. In termini generali si riconosce insomma il ruolo della pubblica amministrazione nello sviluppo del Paese e con questa premessa viene organizzato un momento di approfondimento e confronto che coinvolge l’ambito pubblico e quello privato, con la partecipazione anche di rappresentanti istituzionali della Regione autonoma della Sardegna.

Link al Comunicato PAT

Lavori di consolidamento all’istituto professionale Sandro Pertini di Trento

Comunicato 1929 del 18/07/2017

L’edificio è stato sgomberato in via precauzionale

In seguito ad una serie di verifiche programmate, che hanno evidenziato alcuni problemi di carattere strutturale, la Provincia ha deciso oggi di sgomberare in via precauzionale l’edificio in cui è ospitato l’Istituto di Formazione Professionale “Sandro Pertini” in Viale Verona a Trento. L’ufficio amministrativo della scuola, l’unico in funzione in questo momento, è stato trasferito a Maso Ginocchio, in via Giusti, presso la sede di tsm-Trentino School of Management. A breve, partiranno quindi i lavori di consolidamento della struttura, in modo da consentire un regolare inizio di anno scolastico.

Link al Comunicato PAT

Da Fitch Ratings una conferma del rating a lungo termine di Cassa del Trentino ad ‘A-‘ con outlook stabile

Comunicato 1924 del 18/07/2017

Nei giorni scorsi Fitch Ratings ha confermato il rating a lungo termine di Cassa del Trentino spa ad ‘A-‘ con outlook stabile. L’analisi condotta dall’agenzia internazionale sulla società della Provincia autonoma di Trento, che svolge attività di raccolta delle risorse finanziarie destinate agli investimenti pubblici a favore del territorio, ha evidenziato la sua capacità di contribuire all’efficiente gestione del sistema provinciale, enumerando al riguardo i punti di forza in virtù dei quali può vantare di un rating superiore di ben due notches a quello nazionale, il massimo livello previsto dalle metodologie applicate da Fitch Ratings agli enti cosiddetti sub-sovereign. Il rating di Cassa driflette il ruolo centrale della società in quanto braccio finanziario della Provincia e testimonia della sua importanza strategica per il Trentino. Nel complesso si conferma un’azienda molto redditizia, che manifesta rischi di mercato e di concentrazione trascurabili, un’ottima qualità delle attività senza crediti deteriorati, un buon accesso al mercato. La solvibilità di Cassa del Trentino è garantita dal suo stabile ciclo di ricavi, grazie anche al contributo della Provincia. Cassa continua quindi a detenere un livello di liquidità adeguato, ammontante a circa un terzo dei debiti totali.

Link al Comunicato PAT

Gli studenti dell’Itt Buonarroti-Pozzo a Washington per la First Global, competizione internazionale di robotica

Comunicato 1901 del 14/07/2017

I complimenti del presidente Ugo Rossi

Un team di studenti dell’ITT M. Buonarroti-Pozzo di Trento è stato selezionato per rappresentare l’Italia alla prima edizione della FIRST Global, una competizione internazionale di robotica che si svolge, a partire da oggi e fino al 20 luglio, a Washington, negli Stati Uniti. L’evento, di portata internazionale, vedrà confrontarsi studenti provenienti da 160 nazioni del mondo. Il team italiano composto da sei studenti dell’ITT Buonarroti-Pozzo ha costruito in maniera creativa un robot, partendo da un kit fornito a tutte le nazioni partecipanti, in grado di bonificare le acque di un fiume in un “gioco” di collaborazione e competizione con i team di altre cinque nazioni, che diverrà simulazione di un compito di realtà. L’obiettivo della competizione è quello di diffondere la cultura scientifica e contribuire alla formazione di una generazione che dovrà affrontare alcune delle tematiche più urgenti in ambito ambientale ed economico. “Non è la prima volta che una nostra scuola si distingue in una competizione internazionale – ha commentato il presidente Rossi – . Siamo orgogliosi, una volta di più, che una squadra trentina rappresenti l’Italia in una sfida così importante. Complimenti e in bocca al lupo ai nostri ragazzi”. La squadra di robotica della scuola ha presentato lo scorso febbraio la propria candidatura alla Federazione Associazioni Scientifiche e Tecniche (FAST) di Milano, su incarico della FIRST Global, la quale ha selezionato per rappresentare l’Italia, il team del progetto Maker Space dell’ITT Buonarroti-Pozzo. La FIRST Global è un’organizzazione no profit ideata da Dean Kamen, inventore del segway, e da Joe Sestak, con la mission di formare una nuova generazione di leadership in campo scientifico e tecnologico. FIRST infatti è l’acronimo di “For Inspiration and Recognition of Science and Technology”. La competizione mondiale è stata organizzata per accendere nei giovani di tutto il mondo la passione per la scienza, la tecnologia, l’ingegneria e la matematica (STEM). Il tema della prima edizione della FIRST Global 2017 riguarda le problematiche globali di accesso a fonti di acqua pulita e potabile; ad oggi più di un miliardo di persone non ha accesso a questa preziosa risorsa, metà di loro sono bambini. Le stime riguardanti i decessi causati da carenza di risorse idriche risultano essere maggiori di quelli provocati dalle guerre. La sfida permetterà inoltre di costruire ponti tra gli studenti delle scuole superiori con differenti background, lingue, religioni e abitudini. Le attività organizzate nel progetto Maker Space dal 2010 e le esperienze reali che sviluppiamo hanno l’obiettivo di arginare il fenomeno del calo delle vocazioni in campo scientifico. Per questo la Buonarroti-Pozzo punta anche sulla didattica STEM, che presuppone di partecipare ad eventi che prevedono la risoluzione di compiti di realtà in attività di gruppo ed in contesti di collaborazione internazionale. L’approccio didattico adottato è centrato sull’investigazione scientifica (Inquiry-Based Science Education, IBSE) nel tentativo di creare ambienti di apprendimento alternativi in grado di motivare i giovani verso l’attività scientifica concreta e sviluppare nei futuri cittadini una robusta literacy scientifica. Con l’ingresso della normativa riguardante l’alternanza scuola lavoro (ASL) il progetto Maker Space ha dimostrato la sua naturale vocazione, permettendo ai ragazzi lo svolgimento dell’alternanza in attività organizzate all’interno di una scuola tecnica. Gli studenti che costituiscono la squadra italiana possono inoltre svolgere le ore di alternanza lavorando sul progetto assegnato dal committente Fast di Milano. Ciò è di vitale importanza, sia per valorizzare in maniera sinergica l’attività di alternanza scuola-lavoro, sia per costruire alleanze significative e costruttive tra il personale interno alla scuola, soprattutto insegnanti e tecnici.

Link al Comunicato PAT