Archivia per Aprile, 2017

Ecco il calendario scolastico 2017-2018

Comunicato 781 del 07/04/2017

La campanella suonerà l’11 settembre

Nella seduta di oggi la Giunta provinciale ha approvato il calendario scolastico riferito al prossimo anno. Le lezioni avranno inizio lunedì 11 settembre 2017 e si concluderanno giovedì 7 giugno 2018, fatta eccezione per il percorso quadriennale del liceo scientifico opzione scienze applicate che inizierà le lezioni il 4 settembre 2017. Il provvedimento approvato dall’esecutivo provinciale regola il calendario delle attività didattiche nelle istituzioni scolastiche e formative e nella scuola dell’infanzia dell’intera provincia.

Calendario delle attività didattiche nelle istituzioni scolastiche

Inizio delle lezioni lunedì 11 settembre 2017. Tale data deve, necessariamente, essere rispettata da tutte le istituzioni scolastiche, fatta eccezione per il percorso quadriennale del liceo scientifico opzione scienze applicate che inizia le lezioni il 4 settembre 2017. Fine delle lezioni giovedì 7 giugno 2018. I periodi di sospensione dell’attività didattica sono i seguenti: tutte le domeniche; mercoledì 1 e giovedì 2 novembre 2017 (ponte di Ognissanti); venerdì 8 e sabato 9 dicembre 2017 (ponte dell’Immacolata); da lunedì 25 dicembre 2017 a sabato 6 gennaio 2018 (vacanze di Natale); lunedì 12 e martedì 13 febbraio 2018 (vacanze di carnevale); da giovedì 29 marzo a lunedì 2 aprile 2018 (vacanze di Pasqua); mercoledì 25 aprile 2018 (festa della Liberazione); lunedì 30 aprile e martedì 1 maggio 2018 (ponte della festa del lavoro); sabato 2 giugno 2018 (anniversario della Repubblica). Per le realtà scolastiche con programmazione didattica articolata su cinque giorni settimanali, sono compresi nell’elencazione di cui sopra anche tutti i sabati. Rimangono nella disponibilità di ciascuna istituzione scolastica 2 giorni per ulteriori festività.

Scuole dell’infanzia

Per le scuole dell’infanzia le attività didattiche per l’anno scolastico iniziano venerdì 1 settembre 2017 e terminano venerdì 29 giugno 2018. I giorni ed i periodi di sospensione dell’attività didattica per le scuole dell’infanzia sono i seguenti: tutti i sabati e le domeniche; mercoledì 1 e giovedì 2 novembre 2017 (ponte di Ognissanti); venerdì 8 dicembre 2017 (festa dell’Immacolata); da lunedì 25 dicembre 2017 a sabato 6 gennaio 2018 (vacanze di Natale); lunedì 12 e martedì 13 febbraio 2018 (vacanze di carnevale); da giovedì 29 marzo a lunedì 2 aprile 2018 (vacanze di Pasqua); mercoledì 25 aprile 2018 (festa della Liberazione); lunedì 30 aprile e martedì 1 maggio 2018 (ponte della festa del lavoro); mercoledì 15 agosto 2018 (festa dell’assunzione), per le scuole a calendario turistico. Viene riconosciuta come giornata festiva la festa del Santo patrono del luogo in cui è ubicata la scuola.

Istruzione e formazione professionale

Le lezioni dei percorsi di istruzione e formazione professionale realizzate presso le istituzioni formative provinciali e paritarie iniziano, obbligatoriamente, lunedì 11 settembre 2017, ad esclusione dei percorsi di quarto anno successivi al conseguimento della qualifica professionale la cui data di inizio, in ragione delle specificità dei percorsi formativi anche in alternanza scuola-lavoro, può essere fissata diversamente. Le istituzioni formative provinciali e paritarie provvedono alla determinazione dell’organizzazione temporale delle lezioni, comprese le sospensioni dell’attività didattica, nel rispetto della durata corsuale e degli ordinamenti didattici previsti per i percorsi di istruzione e formazione professionale (triennali, quadriennali, del quarto anno e del corso annuale per l’esame di Stato).

Riposo sabbatico e festività religiose ebraiche

Si considerano giustificate le assenze degli alunni ebrei dalla scuola e dai corsi di formazione professionale, su richiesta dei genitori, ovvero dell’alunno se maggiorenne, nel giorno di sabato e nei giorni in cui si svolgono le festività, quali indicate dal Ministro dell’interno con proprio decreto pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 130 del 6 giugno 2016, che per il 2017 corrispondono a: tutti i sabati; giovedì 21 e venerdì 22 settembre 2017: Rosh Hashana (Capodanno); venerdì 29 settembre 2017: vigilia Kippur (digiuno di espiazione); sabato 30 settembre 2017: Kippur (digiuno di espiazione); giovedì 5 e venerdì 6 ottobre 2017: Sukkot (festa delle capanne); mercoledì 11 e giovedì 12 ottobre 2017: Sukkot (festa delle capanne); venerdì 13 ottobre 2017: Simchat Torà (festa della Legge).

Servizio di trasporto scolastico

Il servizio di trasporto scolastico, sia di linea che speciale, è garantito: per le scuole dell’infanzia dall’ 1 settembre 2017 al 29 giugno 2018; per le scuole dell’infanzia a calendario turistico da lunedì 3 luglio 2017 a venerdì 31 agosto 2018; per le restanti scuole e centri di formazione da lunedì 11 settembre 2017 a giovedì 7 giugno 2018.

Link al Comunicato PAT

Educa: appuntamento il 7 aprile con l’economista Tito Boeri

Comunicato 773 del 06/04/2017

Alle 20.30 al Teatro Rosmini di Rovereto terrà una lectio dal titolo “il grande mismatch”

Sul palco di Educa venerdì 7 aprile ci sarà l’economista Tito Boeri. Alle 20.30 al Teatro Rosmini a Rovereto Boeri terrà una lectio dal titolo “il grande mismatch”. Uno dei grandi problemi del nostro paese è la cattiva allocazione del capitale umano di cui già disponiamo: molti lavoratori sono impiegati nel posto sbagliato. Questo è un problema, ma anche una grande opportunità: se riducessimo questo squilibrio al livello medio di altri paesi, la produttività del lavoro e i salari crescerebbero del 10%. Da cosa deriva il grande mismatch? Quali istituzioni ne sono responsabili? E’ un problema di sovraeducazione o di istruzione insufficiente? Alla serata, introdotta da Remo Job, parteciperà il presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi. L’evento è organizzato dal Comitato promotore di EDUCA in collaborazione con il Festival dell’Economia. EDUCA dà spazio a tutti i linguaggi, anche quelli artistici, culturali e al gioco per riconquistare l’educazione anche come esperienza gioiosa, appassionante e divertente. Il 7, 8 e 9 aprile a Rovereto, VIII edizione del festival dell’educazione dedicata al tema PASSAGGI, propone appuntamenti – seminari, presentazioni di libri e ricerche, laboratori, giochi, spettacoli e mostre – con ospiti di fama nazionale e internazionale dedicati a bambini, giovani, genitori, insegnanti ed educatori e per tutti coloro che hanno passione per il futuro. Il programma è elaborato dal Comitato promotore con il supporto scientifico di Fondazione Bruno Kessler, Fondazione Franco Demarchi e IPRASE e il coordinamento organizzativo di Con.Solida, ed è arricchito dalle proposte di molte agenzie educative, scuole, associazioni, cooperative, istituzioni, enti di ricerca e culturali.

Link al Comunicato PAT

Festival della gioventù dell’Euregio: “Siamo forti solo se siamo uniti”

Comunicato 764 del 06/04/2017

Prima tappa ad Andalo con il presidente Rossi. Il viaggio prosegue a Bressanone e a Telfs in Tirolo

Collaborazioni, nuove connessioni e amicizie. Queste le parole chiave che guidano la sesta edizione del Festival della gioventù dell’Euregio. Protagonisti 84 giovani provenienti da Trentino, Alto Adige e Tirolo. Ieri sera al Centro Giovani Altopiano della Paganella l’apertura ufficiale con il presidente dell’Euregio Ugo Rossi. “Il festival è un’occasione preziosa per far conoscere tra le giovani generazioni l’Euregio, ma soprattutto per creare contesti in cui i giovani dei tre territori possano incontrarsi e costruire insieme questa realtà” ha sottolineato il presidente Rossi. Ieri, alla serata di avvio, i giovani sono stati accolti dalla segretaria generale del Gect Euregio Valentina Piffer, dal sindaco di Andalo Alberto Perli, dal presidente della Comunità Gabriele Tonidandel e dal vicepresidente del Consiglio regionale Lorenzo Ossana. Il gruppo in questi giorni è guidato da Matthias Fink e dagli insegnati dei tre territori. Nella prima giornata il gruppo ha visitato Castel Thun in Val di Non. Il festival itinerante prosegue oggi con la tappa in Alto Adige per poi arrivare a Telfs in Tirolo. Il programma prevede la visita della Campana della pace dello spazio alpino di Telfs e dell’Accademia Thöni. Sono 84 i giovani, tra i 16 e i 19 anni coinvolti, in questa sesta edizione: 29 trentini, 28 tirolesi e 27 altoatesini. Sono sei le tematiche che gli 84 giovani, suddivisi in piccoli gruppi ed accompagnati da esperti, affronteranno: libertà e confini, studiare, informazione/comunicazione/media, economia e lavoro, lingua e tradizione, mobilità per studenti e partenariati scolastici. Sono stati gli stessi ragazzi ieri sera a presentare l’Euregio. “Vogliamo conoscere e capire le affinità che abbiamo in comune, le nostre radici”. “Dobbiamo essere consapevoli che facciamo parte di qualcosa di grande e capire che ‘siamo forti solo se siamo uniti’. Il sindaco di Andalo, Alberto Perli ha dato il benvenuto “Grazie per aver iniziato il vostro viaggio da questo centro giovani che per noi è diventato il centro della comunità. Uno spazio di avvio di nuove forme di collaborazione, come è di fatto l’Euregio”. La serata è stata l’occasione per presentare i progetti che l’Euregio sta portando avanti. Dall’università, alla mobilità, ai centri di ricerca di Alpbach e di San Michele all’Adige. “Questo festival è un’opportunità per i cittadini di domani – ha concluso il presidente Ugo Rossi – per costruire conoscenza e buone pratiche. Impegnatevi perché lo fate per voi ma anche per chi verrà dopo”. Il Festival della Gioventù dell’Euregio, organizzato dal 2012 dall’Ufficio comune del GECT Euregio, è stato premiato dall’Unione Europea con il secondo posto nell’ambito dell’assegnazione del primo premio GECT “Building Europe Across Borders”.

Link al Comunicato PAT

Al via domani ad Andalo il Festival della gioventù dell’Euregio

Comunicato 750 del 04/04/2017

3 tappe, 84 giovani di Trentino, Tirolo e Alto Adige protagonisti

Parte domani e si concluderà l’8 aprile 2017, la sesta edizione del Festival della gioventù dell’Euregio. Un appuntamento itinerante dedicato ai giovani dai 16 ai 19 anni, promosso dall’Ufficio comune Euregio in collaborazione con le tre amministrazioni provinciali di Trentino, Alto Adige, Tirolo. Il festival avrà inizio domani ad Andalo, passando quindi per Bressanone e si concluderà sabato 8 aprile a Telfs in Tirolo. I giovani visiteranno Castel Thun in Val di Non, il Centro giovani di Andalo, la sede Salewa di Bolzano, la Campana della pace dello spazio alpino di Telfs, l’Accademia Thöni di Telfs. Il titolo di questa edizione è “Costruire insieme l’Euregio – Die Europaregion gemeinsam bauen”. Sono 29 i trentini coinvolti, 28 i tirolesi e 27 gli altoatesini. Domani alle 20 al Centro Giovani Altopiano della Paganella è prevista l’apertura del Festival alla quale parteciperà il presidente dell’Euregio Ugo Rossi. Gli 84 giovani provenienti dal Trentino, Alto-Adige/Südtirol e Tirolo, suddivisi in piccoli gruppi ed accompagnati da esperti, affronteranno sei tematiche: libertà e confini dell’Euregio, studiare nell’Euregio, informazione/comunicazione/media nell’Euregio, economia e lavoro nell’Euregio, lingua e tradizione, mobilità per studenti e partenariati scolastici. Il Festival della Gioventù dell’Euregio, organizzato dal 2012 dall’Ufficio comune del GECT Euregio, è stato premiato dall’Unione Europea con il secondo posto nell’ambito dell’assegnazione del primo premio GECT “Building Europe Across Borders”.

Link al Comunicato PAT