Archivia per Novembre, 2014

DIEGO MOLTRER: IL RICORDO DEL PRESIDENTE ROSSI

COMUNICATO nr. 2967 del 19/11/14

Folla commossa questo pomeriggio a Fierozzo per il funerale del presidente del Consiglio regionale

Moltissime persone questo pomeriggio a Fierozzo, in valle dei Mocheni, per l’ultimo, commosso saluto a Diego Moltrer, presidente del Consiglio regionale e per anni sindaco del paese. Fra queste le autorità del Trentino e dell’Alto Adige, in testa il presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi. Questo il suo ricordo, letto nel corso della cerimonia.

“Caro Diego,

com’è difficile per me, ma credo anche per molti di noi che ti hanno conosciuto e che oggi sono qui accanto a te, doverti salutare per l’ultima volta. Caro Diego, perdonami se mi rivolgo a te com’ero abituato a fare fino a ieri, come se ti dovessi parlare con la confidenza che ci legava mentre invece sto parlando alla tua, alla nostra gente. Difficile perché, con i tuoi cari qui davanti, ai quali voglio rivolgere, e sono certo di poterlo fare, a nome di tutti i trentini il più affettuoso pensiero di vicinanza e di solidarietá, dovrei riuscire a parlare alle donne, agli uomini e ai bambini di questa valle come sapevi fare tu. Una dote dell’animo, prima ancora che una virtù politica. Difficile perché la tua improvvisa e definitiva mancanza ci ha privato di un punto di riferimento, proprio mentre tutti noi, questa nostra comunità, stiamo cercando dei nuovi punti di riferimento, un nuovo centro di gravità al quale ancorare il nostro futuro. Un futuro che tu, con quel tuo gentile sorriso che regalavi a chiunque incontrassi, abeti e camosci compresi, ci stavi dando una grossa mano a disegnare. Un futuro da costruire assieme e fondato su un’ idea di autonomia sentita, vissuta e praticata con le persone e per le persone e dentro le espressioni più vere ed autentiche della stessa, le nostre associazioni di volontariato, che sempre ti hanno visto in prima fila a dare il meglio di te. Gli anni da sindaco prima, da presidente e assessore di comunitá poi e, infine, i troppo pochi ma troppo intensi mesi del tuo mandato di consigliere provinciale e di presidente del Consiglio Regionale, caro Diego, sono li a ricordarti come uno dei “grandi” nella storia delle nostre istituzioni e della nostra Autonomia. Ma tu sei sempre stato un “grande”, perché il tuo cuore era grande, perché la tua generosità e la tua naturale capacità di ascoltare erano grandi. Qualcuno, in questi giorni, ti ha definito un idealista, qualcun altro un “sindacalista dei cittadini”: ecco, questo eri, un vero figlio di questa terra che aveva in testa un’idea fissa, essere al servizio della propria gente. E tu, caro Diego, eri “un mòcheno per i mòcheni” che aveva preso a cuore, nel tuo grande cuore, tutti i trentini. Per te, da quando le elezioni provinciali ti hanno catapultato da Fierozzo a Piazza Dante, tutti i trentini erano diventati un po’ “mòcheni”, ed è per questo che io oggi chiedo a tutti i trentini di sentirsi davvero, anche loro, un po’ mòcheni. Di prendere un po’ del tuo sorriso, della tua disinteressata disponibilità, della tua concretezza e della tua fiducia nella possibilità che la politica torni ad essere la più autentica e credibile espressione della rappresentanza di un popolo, delle sue necessità e delle sue aspirazioni. Non so, caro Diego se saremo capaci di corrispondere fino in fondo a questa tua fiducia, ma so, e te lo promettiamo, che il nostro impegno non verrà meno. So, caro Diego, che se penseremo a te e al tuo sorriso, sapremo andare avanti sicuri sul sentiero, quello giusto, il tuo.

Grazie Diego.

Vreala Milordo.

Ciao.”

SOSTEGNO DEGLI ALUNNI CON MINORAZIONI SENSORIALI

COMUNICATO nr. 2962 del 18/11/14

Approvata la deliberazione proposta del presidente Ugo Rossi

Anche per l’anno scolastico 2014 – 2015 la Provincia destina risorse finanziarie alle istituzioni scolastiche e formative provinciali e paritarie per la realizzazione del servizio di lettorato, ovvero assistenza nella preparazione individuale a casa, a favore degli studenti che presentano problemi del linguaggio e della comunicazione conseguenti a minorazioni dell’udito e della vista. Questo intervento è attuato da soggetti privati accreditati con i quali vengono stipulate apposite convenzioni. Questo è il contenuto della deliberazione approvata oggi dalla Giunta provinciale, su proposta del presidente Ugo Rossi. L’impegno complessivo di spesa è di 344.418 euro. L’attività di lettorato destinata all’inserimento degli studenti con minorazioni sensoriali dell’udito e della vista è finanziata nell’ambito del Fondo per la qualità del sistema educativo provinciale di cui all’art. 112 della legge provinciale 7 agosto 2006, n. 5. La versione completa della delibera si potrà consultare e scaricare, da giovedì 20 novembre 2014, sul portale della scuola trentina www.vivoscuola.it.

Link al Comunicato PAT

EUROPA, IL TRENTINO SOTTOSCRIVE LA CARTA DELLA GOVERNANCE

COMUNICATO nr. 2959 del 18/11/14

Atto dal forte valore simbolico e civile per la diffusione di una coscienza e mentalità europea

La Provincia autonoma di Trento, assieme a tutti gli enti locali trentini, sottoscriverà la “Carta della governance multilivello in Europa” per la diffusione anche nella nostra provincia di una coscienza e di una mentalità autenticamente europee. Attraverso la Carta, il Trentino si impegnerà a favorire tra tutti i territori d’Europa il continuo scambio di conoscenza e la condivisione di buone pratiche, oltre allo sviluppo della democrazia partecipativa. Essere cittadini europei significa quindi condividere ideali ma anche una quotidianità fatta di tanti piccoli comportanti e attività che hanno un solo obiettivo: consolidare nelle persone e nei comportamenti lo spirito europeo.

Link al Comunicato PAT

PIANO PER LA SALUTE DEL TRENTINO: PORRE AL CENTRO LA PERSONA

COMUNICATO nr. 2958 del 18/11/14

Un seminario con il presidente Rossi e l’assessora Borgonovo Re

Il piano per la salute è un obiettivo di legislatura, ma che andrà oltre la sua durata ed assume quindi una valenza strategica ed importante, che dobbiamo ai nostri cittadini prima di tutto, ma anche al prestigio del nostro territorio. Attraverso questo piano dobbiamo dimostrare che in Trentino, anche in un momento di difficoltà come quello che stiamo vivendo, le cose possono essere fatte nel modo giusto”. Con queste parole il presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi è intervenuto oggi al seminario “La costruzione partecipata del piano per la salute del Trentino” che si è tenuto presso il Dipartimento della Conoscenza e che ha visto la partecipazione di circa 200 persone, fra amministratori pubblici e operatori del settore sanitario e sociale. “Il piano – ha detto ancora Rossi – è un’occasione straordinaria, per la quale dobbiamo coinvolgere tutti i cittadini che vogliono portare dei contenuti. Al centro il tema della salute e del benessere della popolazione e le conseguenti politiche sul fronte della sanità e del sociale. Oltre a questo – ha concluso il presidente – avrà un forte impatto anche sotto il profilo della coesione sociale del territorio e quindi potrà rappresentare un fattore di sviluppo economico e di competitività. “Avviamo oggi un lavoro che ci terrà impegnati per mesi – ha detto l’assessora Borgonovo Re – secondo modalità partecipate e condivise”.

Link al Comunicato PAT