Archivia per Luglio, 2014

SCUOLA: UN PERCORSO UNITARIO

COMUNICATO nr. 1745 del 09/07/14

Incontro stamani in via Gilli fra Rossi e i sindacati di categoria

La stabilizzazione dei precari della scuola ed i meccanismi di abilitazione degli insegnanti sono temi complessi e vanno affrontati in una visione organica, non un pezzo alla volta. E’ questo il presupposto che il presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi, nella sua veste di assessore all’istruzione, ha inteso condividere con i sindacati di categoria, riuniti stamani in via Gilli a Trento. Sul tavolo, due questioni fondamentali: da un lato, la tabella di marcia e le modalità che saranno adottate per l’assunzione di 500 precari della scuola più altri 200 della scuola materna e, dall’altro, la necessità di trovare un momento di sintesi fra i diversi percorsi di abilitazione (Pas, Tfa, Quarta fascia e i diplomati magistrali), in una logica di rispetto dei diritti dei singoli.

Link al Comunicato PAT

Società partecipate: specializzazione per essere ancora più competitivi

“Efficienza, razionalizzazione, risparmio e soprattutto una maggiore aderenza alle necessità di un ente pubblico che continua a reagire alla stagnazione della crisi” – il presidente della Provincia autonoma di Trento, Ugo Rossi, ha fotografato così, davanti alla prima commissione legislativa (presieduta da Luca Zeni), il percorso che l’ente pubblico ha avviato, già nella scorsa legislatura, per ridisegnare al governance delle società partecipate.

“Un sistema – ha spiegato Rossi – nato in un’epoca in cui la pubblica amministrazione ha avvertito l’esigenza di dotarsi di strumenti più agili e che per definizione deve adattarsi continuamente ai cambi degli scenari economici ma anche sociali e culturali”. Ne è una prova recente la decisione della Giunta di dare corso a quanto previsto nel programma di legislatura sul fronte della promozione turistica (in altri termini la creazione della newco Trentino Marketing che era accompagnata anche dall’inclusione in Trentino Sviluppo di Arca, Progetto Manifattura e Distretto del porfido).

Ma altre tappe sono all’orizzonte e Rossi questo pomeriggio le ha anticipate: entro l’anno saranno prese decisioni che riguarderanno Informatica Trentina, Itea, Interbrennero e Trento Fiere. Sullo sfondo – e nel dibattito con i consiglieri presenti questo aspetto è stato evidenziato – rimane un ruolo di coordinamento della Provincia che in questa fase è necessariamente rafforzato per garantire la maggior coerenza possibile con gli obiettivi di legislatura e, più pragmaticamente, con l’urgenza di rilanciare con forza i valori competitivi del Trentino.

Leggi tutto

SPESE PER STRAORDINARI E VIAGGI DI MISSIONE, ULTERIORE RIDUZIONE DEL 5%

COMUNICATO nr. 1714 del 07/07/14

La Giunta approva la deliberazione del presidente Ugo Rossi

Il piano di miglioramento della pubblica amministrazione e la politica da tempo avviata di spending review passano anche per il contenimento delle spese per gli straordinari e i viaggi di missione del personale provinciale. Ed è in questo contesto che si colloca la decisione odierna della Giunta che ha fissato in 4.075.500,00 euro il limite massimo di spesa per lavoro straordinario e viaggi di missione per l’anno 2014 per le strutture della Provincia e per il personale messo a disposizione di Iprase, del Museo Castello del Buonconsiglio e della Società Trentino Network srl. La deliberazione del presidente Ugo Rossi decreta così una ulteriore riduzione – in questo caso del 5% – rispetto al 2013.

Link al Comunicato PAT

SGRAVI IRPEF: REDDITO FINO A 15 MILA EURO E RIDUZIONE A 0,73 %

COMUNICATO nr. 1713 del 07/07/14

La Giunta ha approvato un disegno di legge; ora la parola al Consiglio provinciale

Via libera agli sgravi Irpef, orientando le risorse nella direzione di una maggiore equità: infatti si restringe la platea a soggetti economicamente più fragili, quelli sotto i 15 mila euro annui di reddito, e si aumenta l’agevolazione innalzando l’aliquota dallo 0,33 allo 0,73 per cento. Lo ha deciso oggi la Giunta approvando un nuovo disegno di legge in materia nel quale si prevede che l’agevolazione andrà anche alle categorie escluse dal cosiddetto “bonus Renzi” (pensionati e lavoratori autonomi). Su proposta del presidente Ugo Rossi, la Giunta provinciale ha dunque approvato un disegno di legge, di un unico articolo e che adesso sarà valutato dal Consiglio provinciale: si modifica l’assestamento del bilancio provinciale 2014 e pluriennale 2014-2016 (legge provinciale 22 aprile 2014, n. 1) in materia di addizionale regionale all’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF). I benefici delle agevolazioni provinciali, questa l’idea di fondo, vengono circoscritti a chi, in ragione all’esiguità del reddito, può trarne un concreto beneficio.

Link al Comunicato PAT