Archivia per Giugno, 2014

ARGE ALP PREMIA I GIOVANI PROMUOVENDO UNA CULTURA DI PACE

COMUNICATO nr. 1610 del 27/06/14

La premiazione al MuSe con il presidente del Trentino e della Comunità di Lavoro delle Regioni alpine Ugo Rossi

Durante la presidenza di ARGE ALP del Trentino, la Comunità di lavoro delle Regioni alpine ha promosso il Premio ARGE ALP 2014. Promuovere una vera cultura di pace anche fra i giovanissimi era lo scopo del Premio rivolto ai ragazzi di età compresa fra i 15 e i 20 anni. “Come possiamo garantire la pace” era il tema su cui ragazze e ragazzi delle dieci Regioni, Lander e Province appartenenti alla Comunità di lavoro ARGE ALP (Stato Libero di Baviera, Canton Grigioni, Lombardia, Land Salisburgo, Canton San Gallo, Provincia autonoma di Bolzano, Tirolo, Provincia autonoma di Trento e Voralberg) si sono espressi in forma scritta e con elaborati multimediali. I lavori caricati dai ragazzi direttamente sul sito www.argealp.org sono stati esaminati prima a livello regionale e, in un secondo momento, da una giuria internazionale riunitasi a Trento lo scorso 5 giugno. I sei vincitori del Premio 2014 provengono da Lombardia, Canton Grigioni, Land Voralberg, Provincia autonoma di Bolzano e Provincia autonoma di Trento. L’ammontare complessivo del premio è di 15.000,00 euro. I due lavori primi classificati – scritto e multimediale – sono stati realizzati da una ragazza trentina, Iris Bhatia, quello scritto, e da una prima Liceo Linguistico di Vipiteno l’elaborato multimediale. “Ringrazio e saluto le ragazze e i ragazzi che sono i veri protagonisti qui. Le Alpi vivono in pace che cammina con le gambe e le idee dei nostri giovani. ARGE ALP significa soprattutto questo: essere protagonisti del proprio futuro su un percorso di pace, di convivenza e di collaborazione. Questo auguro a tutti i nostri ragazzi”, ha detto il presidente Ugo Rossi, durante la cerimonia di premiazione che si è svolta al MuSe e che ha visto partecipare, fra gli altri, il presidente del Consiglio di Stato del Canton Ticino Manuele Bertoli, il Landeshauptmann del Tirolo Gunther Platter, il Landeshauptmann del Land Salisburgo Wilfried Haslauer, la rappresentante del Governo del Canton Grigioni Barbara Janom Steiner e il presidente del Canton San Gallo Willi Haag, il presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino.

Link al Comunicato PAT

PREMIO E CONFERENZA DEI CAPI DI GOVERNO DI ARGE ALP E DELLA MACROREGIONE ALPINA

COMUNICATO nr. 1603 del 25/06/14

E’ in calendario domani al MuSe la premiazione dei giovani vincitori. Il 27 doppio appuntamento

Sono giovanissimi i vincitori del Premio ARGE ALP 2014. In sei porteranno a casa un premio del valore di 15.000,00 euro: 4.000,00 al 1° classificato sia per gli elaborati scritti, sia per i lavori multimediali; 2.500,00 euro per chi è risultato vincitore al secondo posto di entrambe le categorie mentre, ai terzi classificati, andranno 1.000,00 euro ciascuno. Fra i vincitori una buona presenza femminile sia per gli elaborati scritti sia per i lavori multimediali. Le ragazze e i ragazzi saranno premiati domani al MuSe, alle 19.30, dal presidente della Provincia autonoma Ugo Rossi che è anche presidente di ARGE ALP e da alcuni dei presidenti delle Regioni, Lander, Province vincitrici. Il giorno successivo, 27 giugno, la Presidenza della Comunità di lavoro di ARGE ALP passerà al Canton Ticino. Al MuSe domani sera e il giorno dopo in Sala Depero ci saranno, fra gli altri, il presidente del Consiglio di Stato del Canton Ticino Manuele Bertoli, il Landeshauptmann del Tirolo Gunther Platter, il presidente della Lombardia Roberto Maroni, il Landeshauptmann del Land Salisburgo Wilfried Haslauer, la presidente del Governo del Canton Grigioni Barbara Janom Steiner e il presidente del Canton San Gallo Willi Haag, il presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino. Lo stesso giorno (venerdì 27), dopo il passaggio di presidenza dal Trentino al Canton Ticino, si riuniranno nella stessa Sala Depero, i Capi di Governo della Macroregione Alpina a cui parteciperanno, oltre ai già citati vertici delle Regioni, Lander e Province, il presidente del Veneto Luca Zaia, il presidente della Regione autonoma Valle d’Aosta Augusto Rollandin, il presidente della Provincia autonoma di Bolzano Arno Kompatscher e altri rappresentanti di Governo come, per esempio, il Ministro della Giustizia del Libero Stato di Baviera Beate Merk. In discussione il piano d’azione della Strategia dell’Unione europea per la Regione alpina (EUSALP). Alla fine dei lavori del 27 giugno, alle 12.30, si terrà una conferenza stampa.

Link al Comunicato PAT

45° CONFERENZA DEI CAPI DI GOVERNO DI ARGE ALP E CONFERENZA DELLE REGIONI ALPINE

COMUNICATO nr. 1589 del 24/06/14

Un doppio importante appuntamento il 26 e 27 giugno

Dalla fine di giugno 2013 la presidenza di Arge Alp è in capo al Trentino. Annualmente, ad ogni passaggio di presidenza, si svolge la Conferenza dei Capi di Governo di ARGE ALP. Quella che si svolgerà venerdì 27 giugno è la 45°. Il presidente Ugo Rossi, ha voluto allargare l’incontro ad una discussione ed aggiornamento sulla Strategia della Macroregione alpina e, in veste di presidente di ARGE ALP, ha invitato tutti i presidenti delle 46 Regioni, Cantoni e Lander dell’arco alpino. Dunque, venerdì mattina, in Sala Depero, si svolgeranno due appuntamenti molto importanti per i territori alpini. A fine mattinata, alle 12.30, è in programma una conferenza stampa. Il giorno prima, alle 19.30 presso la Sala Conferenze del MuSe, Museo delle Scienze, è prevista la premiazioni dei vincitori del Premio ARGE ALP che, quest’anno, aveva come tema “Come possiamo garantire la pace”. Saranno premiati giovani di un’età compresa fra i 15 e i 20 che nelle regioni alpine di ARGE ALP hanno concorso con elaborati scritti o multimediali. Per ogni categoria (due) saranno premiati i primi tre classificati. Il premio in denaro prevede 4.000,00 euro al primo classificato (di entrambe le categorie), 2.500,00 euro al secondo (di entrambe le categorie) e 1.000,00 euro al terzo classificato (per entrambe le categorie).

Link al Comunicato PAT

COOPERFIDI: ANCHE LA CANTINA LAVIS FRA GLI IMPEGNI 2014

COMUNICATO nr. 1581 del 23/06/14

“Da un lato un segnale di fiducia, dall’altro la volontà di ottenere il massimo delle garanzie”. Così il presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi ha commentato la decisione della Giunta di inserire nel programma per il 2014 del fondo di rotazione immobiliare istituito a suo tempo presso la Cooperativa provinciale garanzia fidi – in sigla Cooperfidi – l’intervento presentato dalla Cantina di Lavis. Rossi ha ricordato che vengono stanziate risorse da parte della Provincia per 11,7 milioni di euro, rispetto ad un ammontare complessivo del fondo di 14,2 milioni. Per la Cantina di Lavis sono previsti 4 milioni per il 2014 e 4 milioni per il 2015. “Abbiamo discusso a lungo in Giunta, ha spiegato Rossi, convenendo sulla necessità di attivare tutti gli strumenti affinché Cooperfidi possa avviare una fase istruttoria completa ed approfondita, al fine di ridurre i possibili rischi sull’esito del finanziamento. Tutti i soggetti coinvolti, ha aggiunto, dovranno fare la loro parte; la pubblica amministrazione, il sistema del credito, non solo cooperativo, il settore vitivinicolo e naturalmente la Cantina di Lavis, che dovrà mettere in campo un impegno supplementare rispetto a quello finora profuso nella direzione del risanamento”. “Al termine di questa istruttoria, vi sarà da parte della Giunta un ulteriore momento di valutazione, ha concluso Rossi”.

Link al Comunicato PAT