Archivia per Giugno, 2014

ROSSI: “LA PACE SI COSTRUISCE TUTTI I GIORNI”

COMUNICATO nr. 1633 del 29/06/14

Al rifugio Contrin il 31° raduno nazionale degli alpini e l’avvio del pellegrinaggio civile della pace

All’indomani del giorno che ha aperto le celebrazioni del centenario d’inizio della Grande Guerra le montagne del Trentino sono già state protagoniste di un primo importante appuntamento. Nella suggestiva cornice del rifugio Contrin, ai piedi della Marmolada, si è svolto il 31° raduno nazionale degli alpini che quest’anno ha visto anche l’avvio del pellegrinaggio civile della pace proposto dalla Fondazione Opera Campana dei Caduti di Rovereto. Un percorso di 20 giorni lungo il Sentiero della Pace realizzato trent’anni fa dalla Provincia Autonoma di Trento.

Link al Comunicato PAT

L’INVITO ALLA MACROREGIONE DALLA CONFERENZA DEI CAPI DI GOVERNO ARGE ALP

COMUNICATO nr. 1623 del 27/06/14

Un’Europa più attenta ai territori alpini

Un invito convinto a Bruxelles affinché l’Europa sia più attenta alle esigenze dei territori alpini: è la richiesta forte della Conferenza dei Capi di Governo di ARGE ALP che stamani ha dedicato gran parte dei propri lavori al tema della Macroregione alpina. Nodo centrale della discussione, la Risoluzione EUSALP – Strategia dell’Unione Europea per la Regione Alpina. “Le Alpi vivono, con rinnovato entusiasmo, l’impegno per una maggiore concretezza e collaborazione fra i territori alpini, con un’attenzione particolare ai giovani, che sono gli “azionisti di maggioranza” delle nostre comunità”, ha detto il presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi in qualità di presidente uscente di ARGE ALP. Alla Comunità di lavoro delle Regioni alpine aderiscono: Stato Libero di Baviera, Canton Grigioni, Lombardia, Land Salisburgo, Canton San Gallo, Provincia autonoma di Bolzano, Canton Ticino, Tirolo, Provincia autonoma di Trento, Voralberg. Presenti i presidenti o i rappresentanti dei Governi dei dieci territori: Beate Merk (Baviera), Barbara Janom Steiner (Canton Grigioni), Ugo Parolo (Lombardia), Wilfried Haslauer (Land Salisburgo), Willi Haag (Canton San Gallo), Arno Kompatscher (Provincia autonoma Bolzano), Manuele Bertoli (Canton Ticino), Gunther Platter (Land Tirolo), Gunther Eberle (Voralberg). Con loro anche il Segretario Generale della Convenzione delle Alpi Markus Reiter. Alla fine della Conferenza c’è stato il passaggio della presidenza di ARGE ALP dal Trentino al Ticino. I due presidenti, Ugo Rossi e Manuele Bertoli, stringendosi la mano hanno confermato lo spirito di collaborazione che caratterizza da 42 anni la Comunità di lavoro ARGE ALP nello sviluppo dei territori alpini.

Link al Comunicato PAT

PIU’ PROTAGONISMO DEI TERRITORI ALPINI: APPROVATA LA RISOLUZIONE EUSALP

COMUNICATO nr. 1619 del 27/06/14

A Trento i vertici della Macroregione alpina per decidere sul ruolo che i territori alpini devono avere in Europa

Su proposta della Comunità di lavoro di ARGE ALP alla Conferenza delle Regioni Alpine è stata approvata la Risoluzione per la Strategia Macroregionale dell’Unione Europea per le Alpi che, fra l’altro chiede di individuare le più appropriate forme di governance per consentire alle Regioni Alpine di contribuire alla costruzione di un’Europa diversa. Un’Europa che tenga nella giusta considerazione i territori alpini che, con “la loro bellezza, delicatezza e fragilità”, sono una ricchezza straordinaria per l’Europa: per questo le Regioni Alpine devono avere un ruolo centrale nella governance macroregionale. “Un modello – ha detto in apertura il presidente della Provincia autonoma Ugo Rossi – che ci consenta di proseguire con certezza sul cammino che dobbiamo compiere. Il Trentino è convinto, come tutti voi, che il lavoro che dobbiamo fare è fondamentale soprattutto per il futuro, deve garantire la possibilità ai nostri giovani di vivere in un’Europa dei popoli, ma anche delle Regioni alpine, dei territori che siano capaci di lavorare insieme. Far vivere le Alpi con l’orgoglio e l’assoluta certezza di un’Europa più attenta alle esigenze di chi vive nei nostri territori che diventa, per questo, un’Europa più ricca”. Per questo l’incontro di stamane in Sala Depero con i Capi di Governo delle Regioni alpine è di fondamentale importanza per i territori alpini. Alla Conferenza, presieduta dal presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi erano presenti, fra gli altri, il presidente del Piemonte Sergio Chiamparino, il presidente della Provincia autonoma di Bolzano Arno Kompatscher, il Sottosegretario della Regione Lombardia Ugo Parolo, l’assessore della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia Gianni Torrenti, l’assessore regionale della Liguria Giovanni Barbagallo e il rappresentante del Veneto Stefano Sisto, il Landeshauptmann del Tirolo Gunther Platter, il Landeshauptmann del Land Salisburgo Wilfried Haslauer, il Landeshauptmann del Voralberg Gunther Eberle, il rappresentante del Governo del Canton Grigioni Barbara Janom Steiner, il presidente del Canton San Gallo Willi Haag, il presidente del Consiglio di Stato del Canton Ticino Manuele Bertoli, e altri rappresentanti di Governo come, per esempio, il Ministro della Giustizia del Libero Stato di Baviera Beate Merk, il rappresentante del Governo della Carinzia Herwig Seiser. Con loro l’alto dirigente della Commissione Europea José Antonio Ruiz de Casas. In video-conferenza il presidente della Regione autonoma Valle d’Aosta Augusto Rollandin. Stamane è stata adotta una Risoluzione che esprime la comune volontà degli Stati e delle Regioni alpine di sostenere la definizione di una Strategia dell’UE della Regione alpina, raccomandando al Consiglio europeo che chieda alla Commissione europea la predisposizione del Piano di Azione, in modo che questi vengano adottati durante la Presidenza italiana del Consiglio europeo del 2014.

Link al Comunicato PAT

ROSSI AD ARGE ALP: LE ALPI SONO UN VALORE PER TUTTI MA VANNO RISPETTATE

COMUNICATO nr. 1618 del 27/06/14

Bilancio di un anno di presidenza trentina

Un onore e un’opportunitá. Ecco come il presidente della Provincia autonoma di Trento, Ugo Rossi, ha commentato l’anno di presidenza della Comunitá di lavoro alpino Arge Alp nel passare le consegne al collega del Canton Ticino, Manuele Bertoli. “E’ stato per noi un ulteriore elemento – ha detto Rossi – che si inserisce nello sforzo che il nostro territorio sta facendo per aprirsi sempre di più, nella convinzione che l’Europa in cui ci riconosciamo è fatta dai territori e dalle persone che li abitano”.

Link al Comunicato PAT