Archivia per Agosto, 2013

COMUNICATO PAT nr. 2393 del 23/08/13

“Oggi la Giunta provinciale, su proposta dell’assessore Rossi, ha approvato le nuove direttive

FARMACI DI USO OSPEDALIERO: PIÙ SEMPLICE LA PRESCRIZIONE

I farmaci di uso ospedaliero potranno essere utilizzati anche per i pazienti che si trovano nelle Rsa, negli Hospice e in assistenza domiciliare (sia integrata che cure palliative), e questo allo scopo di assicurare la continuità di cura ad assistiti particolarmente critici. È questo il significato della deliberazione approvata oggi dalla Giunta provinciale, su proposta dell’assessore alla salute e politiche sociali Ugo Rossi, che ha impartito all’Azienda provinciale per i Servizi sanitari direttive per l’utilizzo extraospedaliero dei farmaci di fascia H OSP. “Il nostro obiettivo – commenta l’assessore Rossi – è quello di garantire ai nostri cittadini un elevato ed efficiente livello di assistenza sanitaria, ma anche di migliorare la loro qualità di vita. Per questo abbiamo voluto semplificare l’accesso ai farmaci di tipo ospedaliero, estendendone l’utilizzo. Il fatto poi che questi farmaci vengano erogati comunque in ambiti simili a quello ospedaliero e in situazioni specifiche, ci consente di assicurare ai nostri pazienti la necessaria sicurezza, il monitoraggio e l’uniformità del trattamento farmacologico”.

Link al Comunicato

COMUNICATO PAT nr. 2392 del 23/08/13

Oggi la Giunta provinciale, su proposta dell’assessore Ugo Rossi, ha aggiornato il Piano

SONO IN ARRIVO INVESTIMENTI PER LE RSA DEL TRENTINO

Criteri di sobrietà, essenzialità e selettività, sia dal punto di vista progettuale che da quello economico, sono alla base dei progetti ammessi a finanziamento nell’ambito della non autosufficienza. Oggi la Giunta provinciale, su indicazione dell’assessore alla salute e politiche sociali Ugo Rossi, ha approvato l’aggiornamento del Piano degli investimento nel settore delle Rsa, per un investimento complessivo pari a 18.137.594,60 euro. “Efficientamento e razionalizzazione della spesa, ma al contempo garantire gli elevati standard del servizio oggi erogato nelle residenze sanitarie assistenziali e la stessa qualità. Sono queste le linee guida dell’aggiornamento di questo Piano – evidenza l’assessore Rossi -. Abbiamo dato priorità ad alcuni interventi indispensabili e soprattutto ritenuti velocemente cantierabili: fra le novità, infatti, per assicurare l’avvio dei lavori in tempi brevi è stato ridotto da 365 a 180 giorni il termine previsto per la presentazione della documentazione necessaria alla concessione del contributo”.

Link al Comunicato

COMUNICATO PAT nr. 2391 del 23/08/13

Riparte la campagna “For your Fun and Safety”

ELISOCCORSO E VOLO LIBERO: ASSIEME IN SICUREZZA

Riparte la campagna di sensibilizzazione “For your Fun and Safety”, dedicata agli appassionati del volo libero con l’obiettivo di promuovere cultura per la sicurezza. Piloti d’elisoccorso e piloti di volo libero hanno in comune una grande passione e, seppur per motivi diversi, si trovano talvolta a condividere lo stesso spazio aereo. Per farlo in sicurezza devono però mantenere le distanze. A dover fare strada, specie quando è in corso un’operazione di elisoccorso in montagna, sono gli appassionati del volo libero. A questi è destinata la campagna “For your Fun and Safety”.

Link al Comunicato

COMUNICATO PAT nr. 2390 del 23/08/13

L’assessore Ugo Rossi ha illustrato in Giunta i risultati dei primi 50 giorni di attività: 76 interventi notturni che hanno salvato molte vite

L’ELISOCCORSO NOTTURNO COMPLETA IL SISTEMA DEL PRIMO INTERVENTO TRENTINO

A quasi due mesi dall’entrata in funzione dell’elisoccorso notturno, importante tassello che è andato ad aggiungersi al mosaico del soccorso sanitario trentino, l’assessore Ugo Rossi ha illustrato oggi ai colleghi di giunta i risultati sin qui conseguiti. Complessivamente gli elicotteri si sono alzati in volo 76 volte durante il turno notturno (dalle 20 alle 8) e, di queste, 46 volte nelle ore notturne (cioè quando è effettivamente buio). Nello specifico (vedi tabella) dal primo luglio al 20 agosto sono stati 49 gli interventi degli elicotteri per soccorsi di carattere primario nel turno notturno, di cui 28 nelle ore notturne; 27 sono stati gli interventi di carattere secondario nel turno notturno, come ad esempio i trasporti urgenti da un ospedale all’altro, di cui 18 sono stati stati effettuati nelle ore notturne. “In Trentino – ha evidenziato l’assessore Rossi, – l’elicottero ha da sempre rappresentato un elemento strategico per completare l’offerta del pronto soccorso: la possibilità di trasportare un’équipe di soccorso medico avanzato composta da un medico anestesista rianimatore e un infermiere dell’area critica, rappresenta indubbiamente lo strumento di intervento più efficace in un territorio montuoso come il nostro. L’opportunità offerta agli elicotteri di alzarsi in volo anche nelle ore notturne, la presenza di piloti addestrati e abilitati al volo di notte e la disponibilità di una rete di 17 elisuperfici certificate per il volo notturno (due in costruzione), sette a servizio degli ospedali e undici distribuite in tutta la provincia, permette interventi tempestivi e in piena sicurezza, a tutto vantaggio per le persone vittime di incidenti o bisognose di cure in tempi molto stretti”.

Link al Comunicato